..::Discusclub.net 2.0::..

0
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Speciale Profilo Allevatori: risponde Antonio Stima

admin 25 Novembre 2010


Scheda numero uno. PROFILO ALLEVATORI


Antonio stima

1° PARTE – VARIE

1. Nome, Cognome, eta’, nickname Antonio Stima, 37 anni, nick Antonio Stima 2. Da quanti anni si dedica all’ acquariofilia ? 21 anni 3. Da quanti anni alleva discus ? 17 4. Quante vasche dedica all’allevamento e per quale litraggio totale ? 47 vasche per 6000lt 5. Quante coppie certe possiede 8 coppie certe e attive 4. Quanto tempo (ore) dedica settimanalmente alle vasche ? 20 circa 6. Dove si trovano le vasche e l’ attrezzatura dedicata all’ acquariofilia ? Nel mio retro negozio 40 mt q a disposizione

2° PARTE – ALLEVAMENTO E TECNICA

7. Quale sistema di filtraggio utilizza nelle sue vasche ? Riproduzione, accrescimento, allevamento filtraggi diversi, e  diverso per tipo di vasca 8. A quale temperatura mantiene i suoi discus ? Riproduzione, accrescimento, allevamento 29 – 30 °C 9. Consiglia un numero minimo di in vasche d’ allevamento ? Non risponde (ndr )- considera vaga la domanda, mentre considera specifica la scelta 10. Indichi la quantita’ d’ acqua media in litri per ogni soggetto in d’ allevamento Adulti e subadulti 40lt circa 11. Se possibile indichi il volume del filtro o massa filtrante per ogni esemplare di in vasca. da 0 a 20 % dipende dalla 12. Preferisce allevare in vasche spoglie oppure in vasche con arredi ? (Tronchi, rocce non calcaree, Fondo) vasche spoglie 12. Allestisce vasche con piantumate ? Si, certo: per i clienti della mia attività (aquariumzoo, Furci Siculo). Il discorso della spoglia si rilega alla praticità, non all’estetica. 13. Utilizza sistemi di sterilizzazione ? se si quali e perche’ ? UV-C (non specifica perché, ndr)

3° PARTE – ACQUA

14. Indichi i valori medi nelle vasche di riproduzione, accrescimento, allevamento (pH, KH, NO3, PO4, µs/cm2.) pH 6-6,5 kh 5,  da 60µs/cm2 a 250 15. Indichi la per percentuale d’acqua cambiata e ogni quanti giorni ? Riproduzione, accrescimento, allevamento 500 litri circa, subordinato al carico organico. 16. Utilizza qualche sistema di trattamento o filtrazione per la preparazione dell’acqua? Quale e perché ? si diversi dipende dalle esigenze dei pesci 17. Di consueto stabula l’acqua in serbatoi prima del cambio ? Se si per quanto tempo? Si,  1 giorno 18. Utilizza biocondizionatori e/o sostanze per variare i valori dell’acqua? si 19. Come combatte l’eccessivo aumento di sostanze azotate? (nitrati e fosfati) Con frequenti cambi – gli allevatori che hanno a disposizione l’acqua usano quella per limitare tali sostanze

4° PARTE – RIPRODUZIONE

20. Lascia che le coppie si formino spontaneamente o le combina a suo piacimento? si,   come avrai visto visto ho delle vasche ampie in cui divido i discus per varietà 21. Con quale criterio sceglie le coppie da riprodurre? le  faccio farmare da sole non ho mai forzato dei pesci e combinato coppie. Non ha quasi mai successo la pratica. Sovente invece ci sono inversioni di marcia (coppie che scoppiano) 22. A che età impegna le coppie in riproduzione? dai 2 anni in su 23. Per quanto tempo viene “sfruttata” una coppia in termini di riproduzione? 2-3 volte l’anno è l’ideale, come in natura. Oltre questo range si stressa la coppia Per quanto tempo fa riposare la coppia e dopo quante riproduzioni? Anche 6 mesi 24. Qual’è l’intervallo di tempo in anni di massima fertilità della coppia? dai 2 ai 5 circa. Non mancano le eccezioni 25. Ha mai usato la torba per acidificare l’acqua durante una riproduzione? no 26. Utilizza sistemi di stimolazione alla deposizione? Se si, quali? no 27. Accoppia solo esemplari della stessa colorazione di base? si Indichi il volume medio delle vasche da riproduzione e il motivo della scelta 110 circa, ma variano. I pesci di allevamento hanno meno dimestichezza in vasche ampie, e soffrono meno in vasche piccole quando la loro attenzione è concentrata sul cono o sui piccoli 28. Ha esperienze di riproduzione in artificiale? Se si, potrebbe illustrarle? no 29. Con quale frequenza sifona la di riproduzione? giornalmente 30. Utilizza qualche sostanza o sistema per combattere l’ammuffimento delle uova? no 31. Dopo quanti giorni dal nuoto libero effettua il primo cambio e in quale percentuale? giornalmente il 10 -20% 32. Utilizza sistemi per proteggere le uova da eventuale “cannibalismo”? no 33. Quanto tempo lascia la coppia con la prole nella da riproduzione? 10-15 giorni circa 34. Le capita di dover separare uno o più genitori dalle larve? si 35. Dopo quanti giorni dal nuoto libero somministra di artemia? 4-5 36. Illustri come alimenta le larve nel primo mese di vita con quantità e numero di somministrazioni artemia viva e granuli di artemia di varie dimensioni 37. Utilizza pastoni a base di carne o pesce per la crescita degli avannotti? Se si, con quale base? nessun pastone 38. A quale età inizia a svezzare i piccoli con mangime secco? dopo 15 20 giorni 39. A quale età inizia ad indurire l’acqua delle vasche d’accrescimento? dopo 15 20 giorni 40. Con quali criteri suddivide la nidiata degli avannotti? non li divido mai 41. Effettua trattamenti medicinali sugli avannotti? Solo se serve… si. Spesso sono sopportabili i parassiti. Dipende. I trattamenti non sono mai privi di controindicazioni 42. E’ favorevole o contrario all’uso di medicinali e/o prodotti chimici in vasca? favorevole. Spesso far finta di niente vuol dire lasciarli morire 43. Impegna medicinali a scopo di profilassi? Se si, quali e perché? _Non risponde (ndr) 44. Ha avuto casi di malattie? Se si, quali? Si (non risponde sulle malattie) 45. Utilizza un microscopio? si 46. Pensa sia una cattiva abitudine mischiare discus di provenienze differenti? Se si, ci racconti in breve l’esperienza No,  io lo faccio normalmente nella mia attivita, ma spesso le provenienze coincidono — escludiamo i selvatici da questo discorso, in maniera categorica 47. Ha esperienze nel trattamento di alle branchie? Se si, illustri il trattamento e la metodologia si, ma distinguo le metodologie e preferisco non rispondere. 48. Ha esperienze nel trattamento delle parassitosi intestinali e/o anche detta “malattia del buco”? Se si, illustri il trattamento e la metodologia si, ma sui trattamenti preferisco non pronunciarmi 49. Ha mai effettuato trattamenti di termoterapia con innalzamento della temperatura a 32° o piu’? Indichi le sue esperienze/risultati no, non è stato necessario 50. Ha mai effettuato trattamenti con sale da cucina? Se si, con quale metodologia e risultato? no 51. Ha mai effettuato trattamenti con acriflavina? Se si, con quale metodologia e risultato? si, ma in base alla provenienza, alla grandezza e allo stato di salute del pesce. 52. Ha mai effettuato trattamenti con blu di metilene? Se si, con quale metodologia e risultato? si, ottimo per ectoparassiti, ma solo quando si rivela necessario. 53. Ha mai effettuato trattamenti con verde di malachite? Se si, con quale metodologia e risultato? si 54. Ha mai effettuato trattamenti con antibiotici e/o metronidazolo? Se si, con quale metodologia e risultato? no, non uso metronidazolo 55. Ha mai effettuato trattamenti con ipoclorito di sodio (amuchina)? Se si, con quale metodologia e risultato? No

6° PARTE – ALTRE

57. Come giudica il livello dell’acquariologia italiana? Preferisco non rispondere 58. Come giudica il livello di disponibilità e qualità del mercato “discus”? Sarei di parte, sono un commerciante ma sto scrivendo da allevatore 59. Esprima un’opinione riguardo la qualità e difficoltà d’allevamento dei discus asiatici Nessuna

Piccoli scalari e piccole passioni ‘segrete’ di Antonio Stima

60.   Esprima un’opinione riguardo la qualità e difficoltà d’allevamento dei discus europei nessuna Grazie Antonio! http://www.youtube.com/watch?v=WdMKiBPYYZc

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Speciale Profilo Allevatori: risponde Antonio Stima, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Tagged with:

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!