..::Discusclub.net 2.0::..

1
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Acquabeach Cesena: 1° Meeting Allevatori Amatoriali Discus (MAAD)

Fabio Anelli 7 settembre 2011


1° Meeting Allevatori Amatoriali Discus (MAAD)

alt

Un bel sabato, trascorso a Cesena alla fiera Mercato organizzata da Acquaportal, che non si è fatta mancare nulla: sono stato per tutto il tempo rapito da stand, tanti, che mostravano dalle piante acquatiche, alle tartarughe, interesse principale della mostra, ad articoli per acquariofili, vivo, cibo, brand importanti, e tutto quello che si potrebbe trovare solo facendo il giro di molti negozi, troppi.

Era quindi una concentrazione di appassionati e di passione, di animali e allevatori, acquariofili e amanti di tartarughe: un vero ed interessante raduno. L’unico problema era il caldo atroce che mal si sopportava, ma quel che si vedeva ripagava abbondantemente il disagio creato dalla temperatura inasprita dall’umidità. Poco male. Ho rivisto molte persone e altre che non conoscevo ho avuto il piacere di conoscerle. 

 

Avevo due MISSION, una personale, permettetemi, che era il divertimento perché quando sono tra anfibi e pesci divento un bambino curioso e avido di conoscenza. La seconda era portarmi ‘a casa’ il primo incontro di allevatori amatoriali che hanno fortemente voluto tutti gli amministratori dei principali portali italiani a tema discus, per sancire ‘vis a vis’ e con ospiti di eccezione, linee guida, fare statistiche, e confrontarsi con personaggi del calibro di Andrea Sassi e Antonello Greco (SG Discuscoltura) che lavorano coi discus da una vita, ma che devono il loro meritato successo alla grande passione e al loro spirito di condivisione.

Questi eventi hanno la magia di riuscire a far diventare un hobby, un momento di aggregazione dove tutti, come in una grande famiglia, possono dire qualcosa ed hanno una certa importanza. Questa è stata la mia acquabeach. Vi mostro alcune foto, che continuano con una gallery.

Acquabeach:

 IMG 2652

 

IMG 2654

 

IMG 2695

 

IMG 2696

 

IMG 2697

 

IMG 2701

 

IMG 2734

Eh…in fondo era la festa loro…

Scivoliamo piano piano verso i nostri amati discus:

IMG 2705


IMG 2706


IMG 2707


IMG 2714

Lo stand del Discusportal, promotore oltretutto del primo Maad

IMG 2716

IMG 2718

Altre vasche presenti nello stand del Discusportal: coppia di Pigeon con prole qui in alto

IMG 2713

AIC (Associazione Italiana Ciclidofili)

IMG 2722

Hobbydiscus, lo stand

IMG 2726

Una vasca con P. altum

IMG 2720

Una gallery per mostrarvi tutte le foto di stand ed espositori al gran completo


{gallery}acquabeach{/gallery}



Inizia l’incontro:

IMG 2656

Fervono i preparativi

IMG 2657

IMG 2660

IMG 2661

Antonio Gioia e Ivano Corti

IMG 2662

IMG 2663

IMG 2664

Al meeting hanno partecipato 16 allevatori amatoriali che sono:

  1. Barletta Francesco (Calabria)
  2. Capitelli Angelo (Emilia Romagna)
  3. Casati Sergio (Lombardia)
  4. Corti Ivano (Svizzera)
  5. D’Agostino Francesco (Calabria)
  6. De Falco Salvatore (Calabria)
  7. Gioia Antonio (Calabria)
  8. Lamensa Ernesto (Calabria)
  9. Manzati Stefano (Emilia Romagna)
  10. Militi Ernesto (Calabria)
  11. Pedone Cristian (Campania)
  12. Penazzi Francesco (Emilia Romagna)
  13. Rubini Marco (Umbria)
  14. Vassaluzzo Enrico (Campania)
  15. Vecchione Marco (Lombardia)
  16. Visalli Claudio (Campania)

Mettendo tutti i dati di questi allevatori amatoriali insieme vengono fuori le seguenti informazioni:


  • 99 anni d’esperienza
  • 313 ore settimanali dedicate alle serre
  • 323 vasche in totale
  • 56.200 lt d’acqua totali 
  • 30.000 lt d’acqua stabulata
  • 81% degli allevatori usa acque diverse per accrescimento e riproduzione
  • Il 62% degli allevatori utilizza acqua d’impianto d’osmosi, il 25% usa acqua di rete e il restante 13% usa acqua di falda
  • Il 75% usa il sistema di cambio manuale ed il 25% quello automatico
  • l’ 87,5% utilizza filtri singoli per ogni vasca, il 6,25% utilizza il sistema centralizzato di filtraggio ed il restante 6.25% usa una cosa mista
  • il 37,5% riscalda le vasche singolarmente, 31,5% riscalda l’aria del locale, 25% riscalda in maniera mista ed il restante  6.25%riscalda centralmente l’acqua
  • 128 coppie gestite
  • L’87,5% riproduce con metodo naturale, 12,5% metodo naturale e artificiale nessuno solo con metodo artificiale
  • Il 75% alimenta in modo misto durante l’accrescimento, il 12,5% con solo secco ed il 12,5% con solo pastone
  • Il 68% alimenta gli adulti in modo misto ed il 38% alimenta con solo secco
  • Il 37.5% fa cure preventive ed il 62.5% no
  • 25% fa diagnosi patologie con microscopio personale, il 18,75 usa un istituto d’analisi, il 6,25 % non effettua  nessuna analisi il restante altro…….

Considerando questo gruppo di 16 allevatori amatoriali scaturisce che la varietà più riprodotta è il classico Rosso Turchese a seguire Leopard insieme allo Snake Skin poco dopo il Leopard Snake Skin un pochino meno frequenti Pigeon e Blue Diamond, il resto è davvero poco frequente. 

 IMG 2686

Da questi dati mediando i valori salta fuori che un impianto d’ amatoriale di discus ha i seguenti requisiti:

  • Circa 20 vasche, per un totale di 3.500 lt di volume con 1.900 lt d’acqua stabulata.
  • 8 coppie gestibili
  • L’acqua per l’accrescimento e per la riproduzione è diversa
  • Produzione dell’acqua mediante impianto ad osmosi
  • Cambio dell’acqua manuale
  • Vasche filtrate e riscaldate separatamente
  • Metodo di riproduzione naturale con coppie combinate
  • mista sia per accrescimento che per adulti
  • Nessun trattamento preventivo
  • Sistema di diagnosi diverso dal microscopio e dall’istituto d’analisi
  • Varietà riprodotte: Rosso Turchese, Snake Skin, Leopard Snake Skin, Pigeon

Al meeting è intervenuto anche il grande Andrea Sassi per spiegare le differenze tra allevatore amatoriale ed allevatore professionista.

 IMG 2689

Andrea Sassi spiegava che un allevatore professionista facendolo come primo ed unico lavoro vede il discus come un prodotto, ovviamente amandolo sempre,  ma essendo la fonte di guadagno principale deve pretendere  risultati rapidi  con crescite uniformi per poter avere più pesci possibili per la vendita.

Una grande difficoltà dell’allevatore amatoriale è proprio la cessione dei propri pesci, perché non essendo un’azienda risulta molto più difficile e molte volte può capitare che essendoci un legame affettivo nei confronti dei propri discus allevati si pensa ad un valore maggiore trovando più complicazioni nella vendita.

La cosa che accomuna sia l’allevatore amatoriale e quello professionista è la passione dell’allevamento per questi pesci, ed il fatto che comunque anche un allevatore amatoriale, per essere reputato tale deve conseguire certi risultati, come una buona percentuale d’accrescimento di una covata, capire i pesci e riuscire a combinare le coppie a proprio piacimento per avere una giusta selezione e saper selezionare in modo adeguato i propri pesci per migliorarli sempre.

Andrea Sassi è stato molto chiaro nel dire che lui appoggerà  sempre gli allevatori amatoriali, perché si rivede in loro essendolo stato facente parte della realtà in veste di ‘amatoriale’, avendo vissuto la passione e le difficoltà che comporta avere una serra oltre al proprio lavoro, e pensa che il confronto tra allevatori amatoriali e professionisti sia un’ottima posizione per entrambe le parti per crescere e migliorare.

Il video (grazie a Hobbydiscus e Claudio Visalli per l’autorizzazione): http://www.youtube.com/watch?v=O6CDe9r2BiQ

E’ intervenuto anche Antonio Gioia per parlare delle gioie e dolori dell’allevamento dei discus e per spiegare quale è lo scopo dell’unione dei vari allevatori amatoriali.

 

Antonio ha elencato alcuni punti fondamentali per spiegare le gioie e i dolori dell’allevamento.

  • Problema d’impianto e infrastruttura
  • Problemi di gestione
  • Tecnici
  • Progettazione impianto
  • Problemi legati allo startup di un piccolo allevamento
  • Reperimento di riproduttori di qualità
  • Crearsi una modalità di gestione che possa durare nel tempo (equilibrio tra tempo spendibile e tempo speso)
  • Identificare degli obbiettivi a medio termine
  • Problemi legati alla gestione
  • Alimentazione
  • Malattie
  • Acqua
  • Filtraggio
  • Problemi legati ai costi
  • Costi d’acqua
  • Costi energia elettrica
  • Alimentazione
  • Costi di riscaldamento

Ovviamente le gioie nell’allevare i discus sono l’emozione nel vedere quella nuvola di avannotti che avvolgono i genitori e vederli crescere sani ed in salute.

Poter migliorare con selezioni mirate una varietà di discus con tanto lavoro ma alla fine avere la soddisfazione di essere riuscito in una grande impresa.

Il meeting allevatori amatoriali vuole cercare di creare un gruppo di appassionati  che possano collaborare, creando un canale di comunicazione riservato, che consenta a tutti gli allevatori amatoriali di usufruire delle esperienze e delle considerazioni che ognuno voglia mettere a disposizione, uno scambio informativo costante.

Un lavoro congiunto creando un gruppo nazionale che si identifichi e pianifichi le attività dei partecipanti e creando gruppi locali confluenti nel gruppo nazionale, delle cellule operative.

 

 IMG 2694

Gli organizzatori dell’evento hanno molto apprezzato la collaborazione dei diversi forum unendosi tutti insieme per appoggiare l’evento infatti alla fine del meeting ci sono stati i ringraziamenti ufficiali.

 IMG 2693

 

Avendo partecipato al meeting anche non essendo allevatore, ho apprezzato nel vedere persone competenti che credono in quello che fanno e  spinti da una grandissima passione, quindi penso che il progetto di creare un gruppo di lavoro che raggruppi tutti gli allevatori amatoriali italiani che vorranno farne parte, sia un’ottima idea per portare avanti ed alzare il livello e la qualità del RE dei pesci d’acqua dolce nella nostra nazione visto che ancora oggi è molto diffuso importare questo magnifico pesce dai paesi esteri.

Concludo, rivolgendomi agli organizzatori di questo evento, di continuare a crederci e andare avanti per questa strada perché secondo me può essere una cosa positiva per tutti gli appassionati !

Una gallery con le foto del meeting, anche se purtroppo tra il caldo e l’impossibilità di avvalersi di nitidezza fotografando slides, non saranno un gran bel vedere. Ma avrete almeno l’idea dei passaggi di questo incontro.

 

{gallery}maad{/gallery}

 

 

Fabio Anelli (Astro nel forum)


 

DiscusClub.2.0 ©Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale di testi e foto senza lo specifico consenso dell’autore.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tagged with: ,

Comments (1)

  1. Pingback: ..::Discusclub.net 2.0::.. | Acquabeach 2012 – Mostra mercato alla seconda edizione

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!