Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

SOS torba bionda acido di sfagno


oannes

Recommended Posts

Salve ragazzi sono alla ricerca di una torba bionda acida di sfagno senza concimi o fertilizzanti per poter acidifciare l'acqua di stabulazione per i cambi nella vasca dedicata ai wild, se qualcuno ha qualche marca di torba che utilizza o ha fatto dei test per l'uso acquariofilo si facci avanti. *-:)

Premetto che circa dieci anni fà ho utilizzato questa marca non riesco più a trovarla la Hochmoortorf.

Dopo diverse difficoltà sono riuscito a trovare un pò di torba acida, infatti tanti i  vivai della zona e garden vendono ormai torba addizionata con fertilizzanti e altri substrati, dei mix.

Pur rispettando le caratteristiche:

sostanza organica intorno 90 %

carbonio organico: intorno al 50%

azoto dello 0,2% al 1%

PH 3,5-4

Questa l'ho dovuta scartare perchè mi ha innalzato la conducibilità di circa 500 ms.

La settimana scorsa ho ordinato online da Semilandia questa torba

http://www.semilandia.it/product_info.php?products_id=706

predendone tre scacchi da 20 litri.

Ma oggi i risultati  del test sono stai deludenti il ph da 7,0 è sceso a 5,5 (ottimo) , ma la conducibilità è salita da 10 ms a 400 ms , i nitrati  da 0  a 20 mg/l, fosfati oltre  20 mg/l (test tetra)

Mi sono stancato di comprare torba analizzarla e utilizzarla nei vasi :ba:

di quanto nè stò accumulando quasi quasi mi compro un pò di piante carnivore  che sono acidofile. :54:

Ricordo che la procedura per testare la torba da giardinaggio per l'uso acquariofilo ma non direttamente in vasca

è di circa 200 ml di acqua di osmosi con 15 gr di torba bionda acida di sfagno, si lascia macerare per 24 ore e si effettuano le analisi di conducibilità, nitrati e fosfati. Nel caso di un aumento di conducibilità oltre i 100/150 ms la torba è da scartare.

 

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tony81

    3

  • oannes

    3

  • franco68

    3

Top Posters In This Topic

hai provato a chiamare qui 

Utensilcasa Di Nicosia Barbara e C. Snc 
Via Ariosto Ludovico, 106
95047 Paternò (CT) 
Tel. 095 842112

Link to comment
Share on other sites

ciao,

queste le caratteristiche che deve avere una buona che usavo : 

carbonio organico di origine biologica : 47%

azoto organico : 0,1%

sostanza organica : 80%

PH 4,0-4,5
 

Link to comment
Share on other sites

@ Franco sulle caratteristiche ci siamo, bassa percentuale di azoto organico sostanza organica 80% carbonio intorno al 50%

ma occorre che qualcuno mi segnali il nome di una marca di torba che utilizza o ha utilizzato recentemente, in modo da evitarmi di acquistare altri sacchi di torba online.

 

Ti ringrazio Tony ma il mio problema adesso non è la difficolta a reperire garden o vivai che vendono torba acida, perchè sono riuscito a trovare 5/6  indirizzi di siti online che vendono substrati e i piante carnivore (acidofile), ma il dilemma su quale acquistare per evitare spese inutili.

 

 

Ogni hanno che passa diventa sempre più difficile trovare torba bionda di sfagno acida senza fertilizzazione e di qualità, la migliore torba acida di sfagno è di provenienza lituana, russa.

Infatti molte aziende tendono a vendere delle torbe definite giovani (con percentuali alte di nitrati e fosfati) o miscelata con altri substrati fertilizzati.

Ricordo che la torba rappresenta lo stadio iniziale della formazione del carbone, pertanto trovare basse percentuali di azoto e fosforo nella torba bionda acida è normale, come un leggero aumento della conducibilità, ma non i valori che ho trovato fino ad oggi.

 

Aspetto con pazienza che qualche wildista di buona volontà ci informi su quale marca utilizzare :-?

Link to comment
Share on other sites

@@tony  grazie sei sempre una fonte inestimabile  :)>-

 

@@franco ringrazio anche te mi attivò subito nella ricerca :-c

 

il problema della torba della semilandia è che non era segnalato l'azoto organico, le migliori torbe hanno come valore ideale cun range che và tra 0,1% e 0,5%

Altro valore da tener conto oltre gli altri  è l'indice di Van Post tra H2 e H3 solo che difficilmente lo trovi in etichetta.

 

Tenendo conto che le aziende possono variare nel tempo la qualità della torba cionfezionata visto che parliamo di prodotti naturali

Spero che tra i tanti wildisti del forum ci sia qualcuno che possa segnalare la torba bionda acida di sfagno che utlizza  :-? 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.