Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

L'acqua perfetta.......esiste?


saba

Recommended Posts

Una chimica ideale esiste? Oppure possiamo allevare i nostri beniamini in acque molto diverse con risultati eccellenti?

Sulla base delle nostre esperienze e risultati, mi piacerebbe qui raccoglierle per confrontarle.

Oppure conta molto di più la stabilità,una volta acclimatati variare poco o nulla.

Sulla base della mia esperienza,ho sempre puntato sulla stabilita,cambi regolari e stessa quantità,ho cercato sempre di aumentare o diminuire gradualmente,l'acqua che ho quasi sempre utilizzato ha una conducibilità dai 200-300 con un ph leggermente acido e un kh

da 2 a 4 .

Parliamo anche di wild,e dopo aver letto le varie esperienze qui,deduco che le mie difficoltà avute nell'allevamento Heckel siano

state nella ricerca spasmodica dei valori ideali-estremi difficili da ottenere e mantenere stabili.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 6
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • saba

    2

  • Alan

    2

  • Maury62

    1

  • brex89

    1

Popular Days

Top Posters In This Topic

Io ho trovato con gli ibridi un certo equilibrio a circa 250 us e kh 4....inoltre ho notato che gli ibridi anche a concentrazioni alte di nitrato non danno segni di disagio... Quindi per l'allevamento penso di mantenere questi valori in futuro...

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti, io ho sempre accresciuto ed allevato i miei discus in acqua di rubinetto 550-600 di conducibilità ph 7-7,5 è non ho mai avuto problemi inoltre ho ottenuto degli ottimi risultati per quato riguarda le dimensioni di acrescimento. Magari sarà un caso. Mentre in riproduzione conducibilità 90-100 e ph 5,5-6 ed anche qui mai avuto problemi. lo snakaskin che vedete nel mio avatar è stato cresciuto così.

Link to comment
Share on other sites

Il valore ideale non esiste secondo me. Ci sono dei "range" da rispettare naturalmente, ma da quello che vedo sui miei e su quelli di altri ,

l'importante è dare stabilità ai valori come ha detto saggiamente saba ,non facendoli oscillare troppo.

Certo bisogna differenziare tra le provenienze sia di biotopo per i selvatici e di allevamento per gli ibridi.

I miei valori: ph 6 o inferiore, conducibilità sui 280 microsiemens, kH 1, temperatura 29°, nO2 0 , nO3 35-40

Link to comment
Share on other sites

naturalmente condivido a pieno che l'importante è la stabilità dei valori. Inoltre è importante sapere i valori di partenza e modificarli lentamente.

Link to comment
Share on other sites

Secondo me è più importante stabilire una gestione, che sia sempre quella. E' molto importante. Se i valori sono costanti il pesce ha tregua. Se stiamo dietro i valori...i pesci si ammalano.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.