Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Dove trovare e come allevare il vivo per i nostri Discus!


manudon

Recommended Posts

Salve a tutti,

 

Parliamo spesso dell'alimentazione dei nostri beniamini, abbiamo sviscerato senza comunque mai raggiungere un punto fermo, vista la vastità dei prodotti in commercio, tutti o quasi gli alimenti: surgelato, liofilizzato, granulari, fioccati, pastoni di ogni marca e autoprodotti con le ricette più disparate.

 

Per il vivo ci siamo lungamente soffermati sulle tecniche di schiusa dei naupli di artemia cosi preziosi per gli avannotti,

 

Ma tutto quello che troviamo surgelato lo possiamo allevare in casa? Se si dove lo troviamo? e come lo somministriamo agli adulti?

 

Personalmente mi sono dedicato all'allevamenteo delle artemie, dopo la schiusa ho spostato i naupli in una vasca più grande di circa 10 lt, dotata di riscaldatore e aeratore, alimentandoli con spirulina in polvere e lievito di birra.

 

Pescavo con un retino a maglia fitta direttamente dal cubetto una sciacquata veloce sotto l'acqua corrente e via in vasca!!!

 

Come manutenzione reintegravo l'acqua evaporata con osmosi salata con del normale sale da cucina non iodato in rapporto di 30 gr di sale grosso per litro di acqua, e sifonavo il fondo di tanto in tanto con un tubicino da aereatore.

 

Mio padre invece quando ero bambino allevava i tubifex in giardino in una ciotola bassa sotto la cannella dell'acqua aperta quel tanto che bastava per avere un pisciolino d'acqua.

 

Prelevava con una pinzetta di tanto in tanto i tubifex e li dava ai guppy che teneva nel terracquario in salone .....che ricordi..... :cry:

 

Quanti anni porc****************!!!!!!!!!!!!!! :na: :na:

 

 

Vi prego di condividere metodi di reperimento e di allevamento di ogni animale che possa essere utilizzato senza pericoli per i nostri beniamini adulti.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 16
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Wado

    6

  • robin1

    3

  • spunx

    2

  • manudon

    2

Top Posters In This Topic

io invece sto allevando i lombrichi da terra, in un scatolone di polistirolo. sono partito da due scatole comprate da un negozio di pesca, e adesso non lo so quanti sono, si stano riproducendo, li do la frutta da mangiare una volta a settimana, e l'acqua fresca. i dischi vanno pazzi

Link to comment
Share on other sites

l'esperto in cibo vivo è @@Wado . mi ha spiegato come alleva le dafnie e anguillole però dopo varie discussioni eravamo giunti alla conclusione che erano troppo piccole per essere mangiate dagli adulti. sentiamo lui cosa ci dice piu dettagliatamente :yup:

Link to comment
Share on other sites

io invece sto allevando i lombrichi da terra, in un scatolone di polistirolo. sono partito da due scatole comprate da un negozio di pesca, e adesso non lo so quanti sono, si stano riproducendo, li do la frutta da mangiare una volta a settimana, e l'acqua fresca. i dischi vanno pazzi

 

Titi i lombrichi come glieli dai ai dischi.....così come sono (dopo averli sciacquati)?

Link to comment
Share on other sites

li do una sciacquata veloce e poi con un forbice ben affilato li faccio pezzettini direttamente in vasca. qualche volta li metto in un bicchiere di plastica con un cucchiaio di acqua e qualche goccia di vitamine e cosi spurgano un pochettino. l'acqua non deve essere troppa se no affogano

Link to comment
Share on other sites

Io adesso per i discus adulti ho solo la Dafnia Magna (la Dafnia Pulex è troppo piccola non la considerano nemmeno)

Però la Dafnia per avere un valore nutritivo interessante deve essere nutrita con alghe altrimenti ha poco interesse, se non magari di pulire l'intestino con il guscio duro.

Io le tengo in giaridino in una bacinella di un'80ina di litri (la coltura fuori è stata appena avviata dopo l'inverno)

Ho messo una 60ina di litri di acqua di rete direttamente che ho lasciato riposare per una settimana per fare evaporare il cloro, poi ho messo una 20ina di litri dell'acqua del cambio appena sifonata dall'acquario per portare un po' di batterie e organismi piccoli vari. Ho messo anche una buccia di banana per aiutare a partire.

Se le tieni fuori non devi fare niente, solo raccogliere le dafnie ogni tanto e darle ai pesci.

 

Devi solo posizionare bene la cisterna dall'inizio perché spostarla quando è piena..........

Devi scegliere un posto che prenda la luce diretta del sole solo alla mattina o alla sera, e ombreggiato di pomeriggio.

Questo per permettere un giusto sviluppo di alghe (necessarie) senza che diventino infestanti.

 

Con questo metodo in bonus avrai le larve di zanzare ;)

 

Le piogge rabboccherano l'acqua evaporata, ma se non piove per un po' puoi benissimo rabboccare con acqua dell'acquario o di osmosi.

 

 

Puoi fare lo stesso per le artemie.

Si possono benissimo allevare in giardino con l'unica differenza che l'acqua è salata.

Acqua di osmosi o le piogge per rabboccare.

 

Occhio però a non riempire i contenitori/cisterne fino al bordo, altrimenti con le prime piogge fuoriuscirà tutto!

Io ho lasciato una 15ina di cm liberi in modo da stare tranquillo.

 

I tubifex sono ottimi e conosci il metodo per allevarli, però bisogna stare molto attento perché è facile avvelenare i pesci con i tubifex.

 

 

Per la coltura fatta in casa invece devi organizzarti bene e avere una coltura di alghe per nutrire le dafnie/artemia, perché per esperienza dopo tutto questo inverno, il latte inquina molto e devi stare attento alle quantità, il lievito deve essere tenuto comunque ad una certa temperatura per sviluppassi e quindi per nutrire le dafnie.

Io tengo dei contenitori fuori pieni di acqua ed esposti al sole da l'anno scorso, in uno di essi si è sviluppata l'acqua verde che do da mangiare alle mie dafnie.

 

 

Per i lombrichi devi utilizzare i vermi del letame, che sono di taglia più piccola.

Gli puoi trovare in qualsiasi negozio di pesca.

L'anno scorso ho iniziato una coltura di questi anch'io in una scatola di polistirolo ma purtroppo non ha preso e sono morti tutti, adesso vorrei riprovare magari con qualche consiglio di @@titi :)

Bisogna però non abusarne perché i discus ne vanno matti ma sono anche moooolto grassi.

 

Ci sono anche gli enchitrei, che però non sono riuscito a portare avanti molto nel tempo, adesso anche questo vorrei riprovare.

 

Alla fine spenderò più tempo per le culture che non per i pesci! :-w

Link to comment
Share on other sites

Per gli avannotti invece, ci sono alternative altrettanto interessanti al solito naupli di artemia, o magari che possono fare comodo tra una schiusa e l'altra...

Ho appena iniziato una coltura di anguillole dell'aceto (turbati aceti) molto facile da tenere perché basta una caraffa da 1 litro con il collo stretto (la tipica caraffa da osteria per intenderci)
Ci metti metà mela, e il resto lo riempi con una mistura a 50/50 di acqua e aceto di mela fino ad arrivare a sotto il collo della caraffa.
Si nutrono di funghi e batteri.
Per raccoglierle basta mettere nel collo stretto della lana per filtro normalissima e sopra dell'acqua di osmosi. I vermi andranno su da soli e basta raccoglierli con una siringa e distribuire.
Si riproducono ad una velocità incredibile, la femmina (sono presenti i 2 sessi) partorisce 50 piccoli ogni settimana...

Allevo anche da poco i Micro Worms che si riproducono ancora più velocemente, la femmina partorisce ogni 2 giorni fino a 50 piccoli...
Per allevarli basta un contenitore di platica alto al meno 10 cm perché salirono sui bordi.
Sul fondo metti una pasta semi liquida fatta di fiochi di avena (io uso i Weetabix) con un po' di lievito.
Si nutrono di lieviti e batteri.
Loro si svilupperanno sopra e saliranno sui bordi.
Basta un pennello per raccogliergli sui bordi e darli direttamente agli avannotti da mangiare.
(occhio però a non prendere anche con il pennello un po' di avena altrimenti inquinerai l'acqua della vasca)

Ogni 3 o 4 settimane si rifa la coltura e via.

Qualcuno alleva qualcos'altro?

Link to comment
Share on other sites

Ah! poi allevo anche Hyalella aztec, che è un gammarus con il guscio morbido.

Penso sia la forma di cibo vivo piu vicino a quello che mangiano in natura.

Si tengono come le caridine praticamente e si nutrono delle stesse cose.

Hanno solo bisogno di molti ripari, l acquario ideale per loro è munito di spugne di filtro nelle quali si nascondono.

Sono anche buffi perche sono pessimi nuotatori e quando smettono di nuotare cadono sul lato o sul dorso.

 

Insomma prede facili :yup:

Link to comment
Share on other sites

Allora.....ora.....mi serviranno tutte "le vostre ricette" per coltivare tutto sto vivo:

 

Manu la prossima volta che passo su ROma ti "rubo" un inoculo di dafnie =)) =)) =)) =))

 

Per i lombrichi non dovrei avere grosse difficoltà........li usavo per andare a pesca di carpe.....quindi "so come fare"

 

Wado[/b]' timestamp='1332785042' post='57785'] Ah! poi allevo anche Hyalella aztec

 

Questa oltre ad essermi completamente nuova........volevo sapere come la trovo e soprattutto se hai "predisposto" un acquarietto per loro in modo da poterli poi distribuire.

Link to comment
Share on other sites

Praticamente si tratta di un Amphipoda.

La vasca di allevamento necessita di una porosa e di spugne tipo quelle dei filtri, t° tra 15 e 25°, il ph non credo abbia importanza.

 

Io ho tagliato le spugne a lamelle così quando voglio raccoglierli prendo qualche lamella e le agito in un contenitore con acqua della vasca dei discus in modo che i Hyalella cadono.

Poi li verso nella vasca dei pesci e basta.

 

Si nutrono nella stessa cose delle caridine, io do il cibo per pesci una volta ogni tanto.

 

Adesso che le temperature sono salite di un po' sta ripartendo, perché io le tengo in cantina dove l'acqua era a 10° quest'inverno.

Sono sopravvissuti ma naturalmente hanno rallentato il loro metabolismo, adesso dovrebbe ripartire alla grande.

 

Se avete altre domande fattemi sapere! :yup:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.