Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

La mia gestione


Gianluca72

Recommended Posts

La mia gestione<br /><br />La gestione ottimale della vasca è da sempre un cruccio di ogni acquariofilo, secondo me è un' alchimia di diversi fattori che nel tempo ognuno di noi cerca di affinare, vi qui racconto la mia gestione.<br /><br />3 anni ho comprato casa, l' edificio è stato sventrato in toto e valutando le zone dove avrei potuto piazzare qualche vasca ho provveduto a rinforzare il pavimento piazzando una rete elletrosaldata nel sottofondo e diverse colonne di carico e scarico d' acqua 3 per l' essattezza in tutto il soggiorno 2 sono amovibili e una fissa.<br /><br />Faccio cio' mi sono messo alla progettazione dell' impianto di produzione acqua,<br /><br />Valutando il grafico di operabilità termica delle membrane osmotiche , ho visto che lavorano senza problemi a temp superiori a 20° ma non superiori ai 28° da qui la domanda, perchè non utilizzare l' acqua calda di rete? Bhe il limite potrebbero essere le tubazioni in ferro zincato, rame e altri metalli che potrebbero essere rilasciati nel tempo dalle tubazioni, concorde con il mio termotecnico abbiamo optato per una caldaia a condesazione Paradigma che ha componenti sono il acciaio inox, e realizzato tutto l' impianto con tubi o polipropilene o inox solo quelli insostituibili sono stati utilizzati in ferro zincato.<br /><br />Ho fatto installare un valvola termostatica e una elettrovalvola sul rubinetto in garage che tramite una a manopola fa passare l' acqua ad una temperatura prestabilita, <br />io ho optato per 26° gradi, da li' l'acqua a 26° prodotta passa in una T, da una parte va' ad impianto osmosi tradizionale che mi produce circa 200lt al dì e dall' altra in una filtro meccanico 5 micron e a carbone tutto controllato da rubinetti (controllo manuale...) , i due flussi si riuniscono ed entrano in un filtro a resine per elimanare gli ultimi residui dannosi.<br /><br />Il tutto è tarato per produrmi circa 300lt al di' di acqua a 250-300 microsiemens , l' acqua prodotta finisce in una cisterna da 400 lt, staziona nella cisterna a riempimento concluso per circa 48 ore, il tempo è gestito da un timer che inibisce la pompa di rilancio in vasca fino alla conclusione del ciclo, tutto il quadro che gestisce apertura e chisura dell' elettrovalvola sul rubinetto rimpimento cisterna, inibizione e alimentazione pompa è a fianco della cisterna.<br /><br />Sulla cisterna, in seconda battuta ho montato un troppo pieno (a volte i relè si impastavano e allavo il garage) e una seconda pompa alimentata da una presa sulla ciabatta Aquatronica con comando manuale (quando sono via gestisto i cambi straordinari con quella via ethernet).<br /><br />La vasca è pilotata e controllata da un ACQ001 dell' Aquatronica <br /> che monitora Temperatura, Conducibilità, PH, Livelli in Sump e tutte le accensioni. Le due ciabatte pilotate comandano:<br /><br />ON-OFF 3 linee luci 8 ore di sole e 4 di pseudo effetto alba-tramonto (ci sto' ancora lavorando)<br /><br />ON-OFF riscaldatori entrambi in titanio da 300 watt della Shego la temperatura oscilla con una curva da 26° la notte a 27,5 durante il "pieno sole"<br /><br />ON-OFF Uv-c 39 watt Ruwall è accesa tutte le notti per 6 ore lavora su una linea di mandata del 2080 modificato<br /><br />ON-OFF areatore per 8 ore durante la notte<br /><br />ON-OFF pompa di rilancio di scorta in vasca<br /><br />ON-OFF pompa di rilancio cambi di scorta<br /><br />In casa ho sempre 3 pompe di scorta x sump e filtro esterno modificato e 3 riscaldatori.<br /><br />Una batteria da 1000 Watt x pc mi garantisce un 3 ore di filtraggio in assenza di elettricità,<br /><br />il sistema domotica di casa mi avvisa in caso di mancata erogazione di energia elettrica, mentre il componente ethernet di Aquatronica mi permette di monitorare i valori tramite web, recentemente ho installato come prova una ip-cam (una cinesata enorme low cost) che attraverso una piccola APP x Iphone posso vedere la vasca e accendere e spegnere a distanza le prese gestite da Aquatronica. Il prossimo step è prendere una ip-cam micro wifi per poterl piazzare in soggiorno occultata ma sempre consultabile via web, come si dice un passo per volta.<br /><br />Spero che questa piccola descrizione sia utile per schiarire qualche dubbio<br /><br />p.s. quando vado via per diversi gg in estate punto il climatizzatore a 28° gradi, non si sa' mai metti che fa' un' estate torrida a 40° in casa....<br /><br /> <br /><br /> <br /><br /> <br /><br /> 

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 26
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Gianluca72

    13

  • saba

    4

  • Wado

    3

  • Upacciu

    2

Top Posters In This Topic

Beh, complimenti!

Adesso sono di fretta ma appena ho tempo mi rilego tutto bene e sicuramente ti faccio un bel po' di domande!...

In tanto complimenti!

Link to comment
Share on other sites

 

 

Uv-c 39 watt Ruwall è accesa tutte le notti per 6 ore lavora su una linea di mandata del 2080 modificato

 

Un bel "matrimonio" tra te e l'acquariofilia...

Come mai la decisione di non utilizzare l'Uv-c a tempo pieno,se così si può dire,modificato

come?Con passaggio di che portata?

Link to comment
Share on other sites

leggendolo mi sembra piu complicato di come me lo spiegasti a voce , puo sembrare da pazzi avere un sistema di controllo remoto cosi' articolato ma quando in vasca si ha un certo valore e' da prendere in considerazione tutto cio'.....ora non aspettiamo altro che il nuovo vascone :)

Link to comment
Share on other sites

Non uso la Uv- c h24 perchè è una lampada per volumi più grandi consigliata per vasche oltre i 2000lt, la mia è più piccina è l'utilizzo per me è più che altro preventivo , il flusso è di circa 400 lt ora , modifica sul 2080 intendo ossia ho eleminato la girante del 2080 e preso la sua uscita e l'ho inserita nell'aspirazione di una pompa newjet 1700 da li ho diviso l'uscita della pompa con una sezione che va diretta nella uvc e l'altra sale a sua volta si divide in una direzione in vasca l'altra ora nella vaschetta ripro,

Link to comment
Share on other sites

Lello anche io non vedo l'ora di allargare la vasca ma per ora basta e avanza , mi è arrivato il preventivo in acrilico ma mi intriga molto di più il vetro-legno e telo liquido, vedró

Link to comment
Share on other sites

In acrilico aspetto anch'io di vedere quella che deve arrivare a mio fratello,lui

è sul marino....ma sono curioso di vederla.

Link to comment
Share on other sites

Il bello dell'acrilico è il peso contenuto, la trasparenza e la durata con una levigata, con piccoli graffi ovviamente, torna nuova il limite è il costo...

Link to comment
Share on other sites

 

 

Il bello dell'acrilico è il peso contenuto, la trasparenza e la durata con una levigata, con piccoli graffi ovviamente, torna nuova il limite è il costo...

 

Mi faccio dire quanto viene e anche esattamente le dimensioni...comunque è anche un materiale che

dovrebbe anche dare un certo isolamento.

Link to comment
Share on other sites

Si ha un'isolamento maggiore ma le vasche puoi personalizzarle poco, il silicone non aderisce per cui filtri interni o sfondi sono da escludere

Link to comment
Share on other sites

Sono senza parole anche io, praticamente maniacale.

Penso sia un procedimento che faccia stare bene l'acquariofilo, prima dei pesci.

Penso anche che sia tutto un pochino inutile, senza parlare della diseconomia del modus operandi, penso alla caldaia che resta attiva per almeno 1/3 del tempo di quando l'osmosi è aperta, con spreco di gas metano e conseguente inquinamento ambientale.....

Ho detto la mia, non mi aggredite :-

Link to comment
Share on other sites

La caldaia ha una vasca di accumulo di 500lt di acqua calda che per lo più arriva dai 2 pannelli del solare termico sul tetto, molte cose sono supersuperflue per i più io peró preferisco tenere tutto sotto controllo anche quando non ci sono , maniacale certo hai ragione

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.