Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

[danidiscus] alghe in fase di avviamento


danidiscus

Recommended Posts

alghe credo che in fase di maturazione appaiono, poi con nitrati a 50 vanno a nozze,poi dovrebbero sparire quando comincerai a fare la gestione della vasca dopo la maturazione..

Link to comment
Share on other sites

Ciao Danidiscus, non ti preoccuapre per quelle "macchie" marroni , sono
sicuramente alghe diatomee che si sviluppano per l'alto contenuto di
silicati presenti nell'acqua nuova. E' un fenomeno che normalmente
svanisce durante le  fasi di maturazione della vasca. ;)

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, vale sempre il solito discorso della nuova acqua, in questo caso penso (senza vederle) siano alghe del genere Chlorophyta. Appena potrai inserire Ancistrus insieme ai corydoras che smuovono il fondo penso che cio' che si e' venuto a formare verra' spazzato via. ;)

Link to comment
Share on other sites

Secondo me, vale sempre il solito discorso della nuova acqua, in questo caso penso (senza vederle) siano alghe del genere Chlorophyta. Appena potrai inserire Ancistrus insieme ai corydoras che smuovono il fondo penso che cio' che si e' venuto a formare verra' spazzato via. ;)

Lo,spero bene emanuele, perché sono ancora a metà dei tempi di maturazione considerando che ho la vasca in salone vederla così mi rode un po, però capisco che è il suo corso quindi cercherò di stare buono buono :D

 

 

Daniele

Tapatalk HD

Link to comment
Share on other sites

Su fondi molto chiari e con i neon degli acquari Juwel è un classico. È vero che le diatomee scompaiono dopo una decina di giorni, ma io ti consoglio di schermare la luce, con qualche pianta galleggiante, inserisci piante a crescita veloce, perchè la presenza delle alghe verdi non depone bene, io non starei per niente tranquillo. Se puoi, svuota tutto l'acquario, dato che non hai pesci è un'operazione di pochi minuti e riempilo con 80% di osmosi pura (buona) e 20% di rubinetto, così dai un TAGLIO. (se vuoi inserisci un 5 foglie di katappa) e dopo 4 giorni inserisci 6 otocinclus o un plecostomus.....niente ancisctrus che ti divorano le echinodorus prima che possano mettere su foglie nuove.

Edited by Upacciu
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

la presenza delle alghe verdi non depone bene, io non starei per niente tranquillo. Se puoi, svuota tutto l'acquario, dato che non hai pesci è un'operazione di pochi minuti e riempilo con 80% di osmosi pura (buona) e 20% di rubinetto, così dai un TAGLIO. (se vuoi inserisci un 5 foglie di katappa) e dopo 4 giorni inserisci 6 otocinclus o un plecostomus.....niente ancisctrus che ti divorano le echinodorus prima che possano mettere su foglie nuove.

Quindi il

Consiglio è questo, non ci sono altre soluzioni? Mi riuscirebbe molto difficile trasportare l'intero volume d'acqua a casa, al momento non un impianto di osmosi.

Questa è la situazione di oggi

post-2482-1359445167,57_thumb.jpg

Che ne dite? :(

 

 

Daniele Veltri

Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

@@danidiscus l'acquario prende luce diretta dal sole? Quanto tempo tieni le luci accese? Per i primi periodi non servono molte ore di luce,ma si deve partire con 6 ore e poi allunghi il fotoperiodo di 30 minuti ogni 8-10gg fino a raggiungere le 8-9ore.Non devi assolutamente fertilizzare nelle prime 2 settimane di avviamento,dopodiche' procederai con un dosaggio del 50% del dosaggio. Visti i tuoi valori dell'acqua di rete come gia' ti e' stato consigliato devi ripristinare il tuo impianto ad osmosi anche perche' i prossimi cambi dovranno essere tagliati con acqua osmotica. Io personalmente ho sempre attivato vasche con acqua di rubinetto e nella maggior parte dei casi ho avuto diatomee e cloroficee regredite in maniera spontanea. Per quanto riguarda gli ancistrus ne ho diversi in vasca con diverse piante di echinodorus e devo dire che non le toccano e sono sicuro che la spiegazione sta' nel regime alimentare.Otocinclus e plecostomus li terrei lo stretto necessario per la pulizia delle alghe ,ma una voltra introdotti i discus li toglierei per evitare  che si attacchino ai discus poiche' attratti dal muco prodotto.Tempi di maturazione permettendo inserirei dei corydoras. Se ci riesci a fare una foto piu' da vicino alle alghe verdi postala. ;)

Link to comment
Share on other sites

No la vasca non è colpita dalla luce solare, il fotoperiodo attualmente è un po ballerino perche sto completando il sistema di accensione luci timerizzato, ma non fa nemmeno 7 ore, ho notato che si sono formate nella zona dove piu illuminata. Oggi tornato a casa dopo il lavoro faro una foto migliore. Per l'impianto di osmosi sto aspettando lo stipendio :D

 

 

Daniele Veltri

Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

@@emanuele questo è il massimo che riesco a darti come foto, le diatomee si stanno pian pian diffondendo anche sulle foglie delle cripto

post-2482-0-60980900-1359461937_thumb.jpg

ditemi voi sono con le mani legate.  :(

Link to comment
Share on other sites

inserisci degli ancy tanto sono dei carrarmati dovrebbero aiutare a tenerti più pulito il tutto..il seachem flourish excel viene usato  contro le alghe, usa una siringa e lo spruzzi direttamente sulle parti interessate spegnendo il filtro, potresti usare l'acqua ossigenata ma sei in fase di maturazione quindi meglio evitare..se togli anche le piante meglio ancora rischi di bruciartele, se tieni le luci spente 2 o 3 giorni vedrai anche che migliora la situazione..

Link to comment
Share on other sites

@@danidiscus io inserirei (sperando di non sacrificarli) degli antagonisti biologici come : Otocinclus affinis, girynocheilus aymonieri, crossocheilus siamensis oppure lumache del genere ampullaria o neritina. Le diatomee si propagano fino a quando i silicati tendono ad esaurirsi. Ecco l'importanza di adottare l'impianto ad osmosi per i futuri cambi sempre a patto che dalla tua acqua di rete il livello di silicati non sia cosi' alto da non poter essere trattenuto totalmente dall'impianto, in quel caso entrerebbe in gioco una post filtrazione anti silicati che andrebbe a sopperire la mancanza di un impianto "classico". Stesso discorso se decidi di eseguire un cambio ora prendendo nuova acqua osmotica da un negoziante o un amico(dovresti effettuare un test). Comunque io non la considero una cosa preoccupante , a parte il fastidio estetico che in questo momento provi. Vai di antagonisti biologici. ;)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.