Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

quali sono i valori dell’acqua perfetti ? –°dkh, °dgh, pH, conduttività, NO2, NO3, NH3 e NH4-


hiron

Recommended Posts

ciao ragazzi giusto per sicurezza e per non trovarmi male con la gestione della vasca chi mi posta i valori ideali per :

 

1) le coppie ( * specificare differenza tra selvatici e ibridi se nn vi dispiace )

 

2) adulti (* idem )

 

3 ) avannotti di di giorni / e svezzati di qualche mese ( * idem )

 

confido nel vs buon cuore :039: :039: :039: :039: :039:

post-1979-0-20042500-1343070889.jpg

Link to comment
Share on other sites

Oddio difficile generalizzare proprio tutto... Indubbiamente l'ammoniaca deve essere sempre a 0 ed il valore dei nitrati il più basso possibile (25-50 va bene).Poi per i restanti valori dipende troppo dal tipo di pesce a da dove viene : Esistono coppie che si riproducono a ph 7,5 ed altre a ph 5, ci sono ibridi tedeschi che vivono in acqua basiche e ibridi asiatici che vogliono conducibilità 100...

Dobbiamo sfatare il mito dei valori ideali perché non esistono. Si possono definire dei paletti ma non così in larga scala...

Link to comment
Share on other sites

Esistono poi altri fattori da contare ad es:

-ogni allevatore ha il suo standard di allevamento. i parametri di accrescimento/ riproduzione sono soggettivi e molto spesso sono i discus stessi a dirci quale preferiscono

- coppie di selvatici e' una fortuna solo a vederle. Figuriamoci come possiamo noi imporre dei valori per la ripro a delle creature che vengono direttamente dalla natura a che magari vivevano su areali completamente diversi.

 

Ce ne sarebbero una infinita' di esempi da fare...

Un allevatore dimostra di essere bravo solamente quando impara a capire quanto un discus ci trasmette. troppo spesso ci ostiniamo ad intabellare qualsiasi dato o esperienza pensando che diventi uno standard per il futuro o per altri. Questo modo di procedere ci porta a commettere errori e chi ce ne rimette sono i pesci... Dobbiamo imparare a non mettere sempre le mani in vasca, non fracassarci la testa se il gh non e' il doppio del kh, non basarsi solo sui test perche anche quelli possono trarre in inganno...

Link to comment
Share on other sites

non esistonoi valori ideali esistono quelli stabili sono importanti in tutti i casi che hai elencato,senza estremizzarli troppo, è chiaro e scontato che valori come ammoniaca e nitriti, devono stare a 0..

Link to comment
Share on other sites

secondo me non esistono valori ideali per gli ibridi,l'unico problema in riproduzione che può insorgere con acqua troppo dura è l'imbiancamento di molte uova forse per indurimento dei gusci(è una teoria molto approssimativa ma sembra trovare conferme da varie fonti) per esemplari di cattura il discorso cambia,fermo restando che l'acquario deve essere molto stabile e con valori costanti,l'acqua pulita,dura o molle che sia è il fulcro per l gestione dell'acquario tropicale con discus.

Link to comment
Share on other sites

Infatti mi rispecchio tanto nelle vs risposte non sono un maniaco dei valori la mia richiesta e stata fatta x capire se i valori che ho attualmente in vasca che risultano essere stabili al 90% sempre....... quindi diciamo di aver trovato un giusto equilibrio in vasca ....volevo solo capire se andava fatta qualche piccola modifica nel caso qualcosa e in eccesso o in ribasso rispetto agli standard qualitativi faccio. Un controllo di tutto e vi faccio sapere grazie come sempre per la vs attenzione

Link to comment
Share on other sites

Meglio sprecarsi imparando a monitorare che a modificare, seppur in bene. Non esiste una carta di valori, ma una certa stabilità è sempre vincente nell'allevamento dei pesci.

Qualsiasi sia il range, possiamo disquisirne all'infinito, ma se il pesce sta bene...sta bene. Punto. Vuol dire che si è trovato l'equilibrio. Se nell'intento di attenerci ad una ipotetica carta di valori iniziamo a modificare i parametri, cominciamo a vedere il malessere ecc...

Di sicuro c'è che la temperatura non deve mai scendere sotto i 27 °C, meglio ancora se è sopra o pari a 28 °C. Ma per tutto il resto, come ripeto sempre, meglio trovare un equilibrio nella gestione dei valori, e l'equilibrio chimico-fisico verrà per naturale conseguenza e risposta.

Link to comment
Share on other sites

si sono d'accordo con @@tatore meglio monitorare che mettersi a giocare cercando troppo i valori perfetti,una cosa che deve rimanere sempre costante per l'acquario tropicale con discus: la temperatura fissa a 30 C . e anche sempre un impianto di filtrazione superdimensionato.

Link to comment
Share on other sites

tatore[/color]' timestamp='1343673493' post='65402'] meglio trovare un equilibrio nella gestione dei valori, e l'equilibrio chimico-fisico verrà per naturale conseguenza e risposta.
Volevo dire nella gestione dei cambi, che sono il vero canale gestionale da considerare. La vasca andrebbe SOLO monitorata.
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.