Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Chi le conosce?


aladino

Recommended Posts

ciao ,girando su internet ho trovato la foto di una vasca di cui mi piacciono le piante ....chi di voi sa dirmi i nomi di quelle visibili in questa foto?

Link to comment
Share on other sites

il pratino è uno dei più complicati da gestire .. ma non ricordo il nome

sui legni credo siano echinodorus

poi c'è la pellia che divide il prato dalle vallisnerie dietro...

 

i nomi scientifici non li so :|

Edited by Mustang
Link to comment
Share on other sites

io vedo :

 

pratno di calli

microsorium sp. sui tronchi

criptocoryne balansaee o crispulata dietro a sinistra

elocharis acicularis davanti alla crypto sp

 

occhio pero' non so se la calli regge i 28-30 gradi fissi, la vasca mi da molto l'impressione di aver i discus solo come ospiti di passaggio

Link to comment
Share on other sites

se hai discus la vedo dura quel prato per crescere cosi compatto vuole necessariamente un fondo fertile co2 e fertilizzanti in colonna per non parlare di almeno 0,8 w/l

questo tralasciando la temperatura ;)

il nome specifico per la pianta e' hemianthus callitrichoides

Link to comment
Share on other sites

la foto è una composizione del "maestro" Takashi Amano inventore dell'acquario Zen e della nota azienda ADA, in tanti anno di di sviluppo della tecnica nelle composizioni dell'acquario naturale abbia allestito solo due vasche con i discus una è quella della foto l'altra è pubblicata in un suo recente libro di fotografie.

 

Qui: http://www.amanotakashi.net/portfolio/nature_aquarium/index.html puoi trovare alcune foto ma il resto lo puoi trovare i rete "googlando" Takashi Amano nature aquarium

Link to comment
Share on other sites

i nomi che ti ha detto gio87 sono giusti, calcola che il pratino di calli non è impegnativo, di più :undecided: :undecided: :undecided: devi curarlo almeno due tre volte a settimana, ci vuole taaaanta luce e co2, non è per discus, anche se è stupendo, l'unico che potresti provare è con l'e.tenellus ma comunque per vederlo nel massimo del suo splendore hai bisogno di luce e co2 cosa che hai discus non piace, se devi allestire un acquari per discus prenderei delle radici e mi limiterei a legarci qualche microsorum e anubias volendo anche qualche criptocotine una cosa sobria, lasciando il fondo libero per le pulizie al 90%

Link to comment
Share on other sites

E' la foto diventata il simbolo di Amano e di molti portali che la usano come logo ecc... ma leggo, con occhio attento, solo un messaggio: ecco come NON deve essere una vasca con discus. Prato alto, luce sparata, acqua cristallina, piante dovunque, CO2 a manetta.

Link to comment
Share on other sites

Concordo in pieno con ciò che ha scritto tatore. Tra l'altro è difficile se non difficilissimo creare una vasca così anche se non hai il patema dei pesci.

Amano ha preparato la vasca e gli ha buttato i discus dentro per fare le foto, poi li ha tirati sicuramente fuori. I discus non ti durano molto in quell' eco-sistema.

Io ho provato anni fa in un acquario da 60 lt. a tirar su un pratino di Hemianthus Callitrichoides utilizzando tutto prodotti ADA. Mi cresceva bene il pratino ma ugualmente bene mi crescevano le alghe...non ti dico quanto mi ha fatto penare. Ero sempre coi test in mano. Se devi pensare ad acquari così, i pesci diventano un accessorio.

Con i discus noi diciamo: che ambiente devo ricreare per farli star bene? (quindi partiamo dai bisogni del pesce)

Con un acquario di piante invece dobbiamo porci questa domanda: "con questi parametri e questo ambiente che pesci posso mettere?"(quindi partiamo dalle

necessità delle piante)

Link to comment
Share on other sites

Con i discus noi diciamo: che ambiente devo ricreare per farli star bene? (quindi partiamo dai bisogni del pesce)

Con un acquario di piante invece dobbiamo porci questa domanda: "con questi parametri e questo ambiente che pesci posso mettere?"(quindi partiamo dalle

necessità delle piante)

 

direi che maury in 2 frasi ha riassunto il succo del discorso.... :bra:

in questo caso la prima domanda da porsi è: qual'è la mia priorità? essendo un discusclub noi in automatico diamo importanza al pesce. se invece ad aladino piace il layout tiriamo una croce sopra il discus ed andiamo a ragionare in altri modi.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.