Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

La luce in vasca...


tony81

Recommended Posts

ormai la nuova frontiera è il LED ma

Quali neon avete in vasca? e quali avete usato con pessimi o buoni risultati?

postate marca modello e gradi kelvin dei vostri neon..

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 12
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tony81

    4

  • tatore

    2

  • robil77

    2

  • titi

    1

Top Posters In This Topic

Posted Images

Allora.... per quanto riguarda l'illuminazione diciamo che avendo anche un piccolo marino, ho una visione completa delle varie opzioni, ma molto confusa per quanto riguarda la scelta.

Per il dolce non ho dubbi: neon a bassa gradazione °K, almeno per i biotopi amazzonici. Troppa luce, o troppo fredda ( = oppure > a 10.000°K) è un cazzotto, e non ha fattori di radiazione fotosintetica, pertanto vanno bene per i banchi della carne e della frutta, non certo per specchi d'acqua dell'America centrale e meridionale.

 

Per i LED: ancora vedo che la processione di gente che passa dal T5 al led (o HQI) è lunga, come è lunga quella contraria, che fa "downgrade", tornando all'illuminazione tradizionale a neon. Forse per il costo del LED, ancora molto alto, forse per la resa, insomma se devo rischiare per un LED non rischio di spendere 300 euro e vedere un discus completamente sfalsato nei colori, per me i migliori sono quelli che ha detto @@titi, Amazon Day e Kongo White, rispettivamente 6000 e 4000 °K. Tutto quello che si aggira intorno a questo mix va bene, ma non supererei mai i 4000.

Ho una fila di LED sulla vasca wild striati, ma illumina il Pothos, non la vasca direttamente. Il LED che ho è scarsissimo, comprato su Aquariumline, fa una luce verdognola anche se dichiara 6000°K, ed è supportato da due a basso consumo affiancate. Questo è tutto.

Link to comment
Share on other sites

forse il successo è dato che questi neon nn scendono sotto i 400nm come lunghezza d'onda quindi nn hanno molto blu e risaltano i verdi i rossi..ed hanno dei picchi dopo i 600nm che sono utili per la fotosintesi

th_spettrokongo.jpg

th_spettroday.jpg

Link to comment
Share on other sites

Bravo, infatti sono agli antipodi dei concetti del reef. Nel reef vedere il giallo i il rosso come velo luminoso predominante è un orrore, mentre nel dolce è un fantastico contrasto con il verde delle piante o le iridescenze delle scaglie dei pesci.

Grazie @@tony81, sempre super-efficiente. Ancora sono insostituibili (a casa mia :yup: ) come spettro, per il dolce. Peccato per l'effetto "puntinato" che NON da la luce fluorescente. Ma risarcisce in maniera eccellente.

Link to comment
Share on other sites

non essendo un amante delle piante non ho mai dato importanza alla luce, ho provato t5 e t8 ma l'unica differenza da me trovata sta nel prezzo :011:

in vasca discus (150cm) e senza piante ho optato per un neon osram T8 da 36w 3000K...un bel giallo che va ad abbinarsi all'acqua ambrata e non da fastidio agli inquilini...

Link to comment
Share on other sites

io ho usato il philips ferplast aquarelle che ha poco giallo/rosso e poco blu e sfalza molto i colori dei pescimentre il secondo l askoll aquaglo ha un buon spettro complessivo e risalta molto i rossi

th_philipsaquarelle.jpg

th_aquaglo.jpg

Link to comment
Share on other sites

Io personalmente ho un rapporto strano con la luce , nella nuova vasca che ho avviato ho installato 2 strisce di led , una bianco caldo l altra bianco freddo entrambe dimmerate. , quella calda la tengo al minimo sempre accesa anche di notte , mentre quella bianca la terro' al 20% quindi una luce mooooolto tenue , di giorno la vasca e' soprattutto illuminata dalla luce non diretta che entra nella stanza dove e' posizionata la vasca , e' l unica soluzione che mi fa stare tranquilli i pesci . da gennaio che li ho me li sto iniziando a godere solo ora, non scappano alla mia presenza , quando alzo il coperchio per dar cibo vengon tutti a galla . Mi son promesso che ogni 10 giorni aumentero' di un pelo la potenza della striscia bianca , in vasca ho solo 2 anubias legate ad un tronco.

Link to comment
Share on other sites

io sto provando le strisce di led e su 300 litri ho messo 60W di strisce contro i 140W di 4 T5 da 36.

Sto usando 5 metri di strisce bianco caldo per 15W e 5 metri di strisce rgb per altri 45W che ho programmato nel seguente modo

15W RGB tutto acceso che fa un bianco freddo e 30W 90% rosso e 10% blu che dovrebbero essere l'ottimale per la fotosintesi.

Il risultato è un bianco comunque caldo e tendente al rosso.

I discus sono tutti a base rossa e i colori si rafforzano.

Le piante con i vecchi T5 erano piene di ciano, vedremo ora se la situazione cambierà.

Link to comment
Share on other sites

Io mi sto trovando bene con i t5 della Dennerle. Accoppiata amazon day+ trocal plus (bianco ghiaccio + rosato). Mi piace molto l'effetto d'insieme.

Non mi sono piaciuti i t5 originali juwell.

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...

io sto provando le strisce di led e su 300 litri ho messo 60W di strisce contro i 140W di 4 T5 da 36.

Sto usando 5 metri di strisce bianco caldo per 15W e 5 metri di strisce rgb per altri 45W che ho programmato nel seguente modo

15W RGB tutto acceso che fa un bianco freddo e 30W 90% rosso e 10% blu che dovrebbero essere l'ottimale per la fotosintesi.

Il risultato è un bianco comunque caldo e tendente al rosso.

I discus sono tutti a base rossa e i colori si rafforzano.

Le piante con i vecchi T5 erano piene di ciano, vedremo ora se la situazione cambierà.

 

Ho aggiunto altri 5 metri di strisce bianco freddo altri che fanno molta luce, e riposizionato le strisce RGB solo sopra le piante impostando tutti e 5 i metri 90% rosso e 10% blu. Ora ho un'illuminazione da 100W di led contro i 140 W dei vecchi neon.

Con un controllore per strisce led che produciamo sul lavoro sono in grado di fare l'effetto alba e tramonto e luce notturna.

Che ve ne pare?

post-1630-0-35393400-1338235331_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites

Quando avevo i plantacquari usavo t5 da illuminotecnica da 6500k abbinati a 3000K. Come marca solitamente Philips, e, a causa del costo decisamente contenuto, li cambiavo ogni 6/7 mesi.

Adesso con in discus non mi curo troppo della luce ma penso che un 6500k possa essere l'ideale per risaltare al meglio i colori.

Link to comment
Share on other sites

ottimo lavoro..

le piante come reagiscono? mi farebbe piacere se aprissi un topic per spiegare meglio il controller alba/tramonto

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.