Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Royal, Semiroyal e......


manudon

Recommended Posts

Visto la crescente wild_ite che sta contagiando il forum, ci sarebbe "qualcuno" :- che possa spiegare come riconoscere un royal o semiroyal da un discus "normale"?

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 17
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • manudon

    5

  • Wado

    5

  • tatore

    4

  • robin1

    2

Top Posters In This Topic

Posted Images

Royal e semi royal definiscono quanto estesa sia la colorazione.

 

Per un royal blu, ci aspettiamo ad una striatura su tutto il corpo, mentre per un semi royal, la striatura è solo a metà o anche meno, nella zona sotto alla pinna dorsale e ventrale.

 

Per un green, ci sono quelli striati e quelli spottati.

Quindi oltre alla striatura c'è la spottatura anche ad essere considerata.

Un semi royal spottato presenta qualche spot mentre un royal spottato e completamente spottato.

 

Non mi risulta esistono Brown royal, ma aspettiamo cosa dicono gli altri!

Edited by Wado
Link to comment
Share on other sites

Non sono esperto in questo campo ma secondo me è genetico.

Un royal è royal, un semi royal rimane semi royal.

 

Il "problema" è che la colorazione si estende con l'eta, quindi da piccolo sono tutti semi royal e poi si spera che con il tempo qualcuno "diventi" royal crescendo.

 

I fattori ambientali e alimentari incidono anche perché un discus royal stressato non esprimerà tutta la sua colorazione.

Quando ricevi i pesci sono stressati ma con il passare dei mesi si acclimatano ed esprimono tutto il loro colore.

E per esprimerla al meglio serve la giusta alimentazione.

Link to comment
Share on other sites

Non sono sicurissimo, ma sicuramente crescendo un semiroyal può diventare royal, non so se magari potrebbe essere oltre che genetica anche un fattore legato all'alimentazione piuttosto che ad un discorso di dominanza... fatto sta che io un semiroyal da novembre ad oggi è quasi diventato un royal... allego foto :P

novembre

post-1424-0-35516900-1333445124_thumb.jpg

 

marzo (quello a destra - l'altro era già royal di suo... :P )

post-1424-0-46894500-1333445126_thumb.jpg

Link to comment
Share on other sites

Non sono sicurissimo, ma sicuramente crescendo un semiroyal può diventare royal, non so se magari potrebbe essere oltre che genetica anche un fattore legato all'alimentazione piuttosto che ad un discorso di dominanza... fatto sta che io un semiroyal da novembre ad oggi è quasi diventato un royal... allego foto :P

novembre

post-1424-0-35516900-1333445124_thumb.jpg

 

marzo (quello a destra - l'altro era già royal di suo... :P )

post-1424-0-46894500-1333445126_thumb.jpg

 

Questo perché il pesce era un royal da piccolo, ma doveva ancora crescere per esprimere tutta la sua colorazione (ed ambientarsi). Solo che non si può fare la differenza da piccoli tra un royal e un semi royal perché sembrano tutti semi royal.

Si può solo sperare di aver avuto un po' di fortuna nella scelta!

Link to comment
Share on other sites

Io sono convinto che il fattore ambientale e genico sono strettamente connessi, e incidono sulle espressioni del pesce anche da subadulto e adulto.

Il termine Royal e Semi-royal lo ha coniato @@Heiko Bleher, che voleva così distinguere esemplari dalle capacità dominanti (alpha o alfa) da esemplari comuni, e ha sempre sottolineato quanto fosse...stressante il ruolo del capo-branco, che non ai fini riproduttivi (alfa e royal non sono tratti fenotipici sesso-legati come in altri animali) ma indistintamente maschio o femmina possono avere il ruolo di alpha e possono essere totalmente striati senza interruzioni (il concetto Royal, legato alle varietà Blue e Green).

Secondo me la componente genica c'è, alcuni esemplari sono palesemente sottomessi di carattere e niente cambia questa condizione di sottomissione, ma anche ruoli ambientali possono avere il loro gioco sulla livrea finale di un selvatico, e @@robin1 ne ha portato uno di lampante come esempio. Mai potrei aspettarmi dal discus della prima foto una evoluzione così significativa.

Non dimentichiamo, per concludere, che i discus sono studiati come specie dalla forte variabilità genica, variabilità legata a fattori ambientali e che incidono sulle caratteristiche fenotipiche nella progenie già da genitore a figlio. Sono un miracolo vivente.

Link to comment
Share on other sites

Io, per esempio, ho avuto ed ho dei pesci con questa livrea...e sono anni che la mantengono così: frastagliata e interrotta. Pochi altri invece riescono a chiuderlo il pattern, o almeno comparando foto di prima e dopo questo si nota.

Ecco perché sono convinto che sono "mutazioni" non legate esclusivamente ad una predisposizione genetica.

Link to comment
Share on other sites

Quindi ancora una volta possiamo dire di quanto il discus abbia una forte vita sociale,indissolubilmente legato al gruppo,che ne determina anche

l'appariscenza della livrea?

Link to comment
Share on other sites

Questo però non coincide con quello che succede nella mia vasca dove l'esemplare ALPHA decisamente non è quello più striato :ba:

Link to comment
Share on other sites

Quindi ancora una volta possiamo dire di quanto il discus abbia una forte vita sociale,indissolubilmente legato al gruppo,che ne determina anche

l'appariscenza della livrea?

 

secondo me e cosi. anche a me mi sono arrivati semi royal e tanti di loro in un anno sono diventati royal

Link to comment
Share on other sites

Questo però non coincide con quello che succede nella mia vasca dove l'esemplare ALPHA decisamente non è quello più striato :ba:

E chi ti dice che quello che tu pensi sia l'Alpha lo sia realmente? Spesso mi sono sbagliato anche io, ma quando si hanno in vasca branchi numerosi, capisci solo osservando a lungo quale pesce è il dominante. E non deve necessariamente essere quello che mangia prima. L'Alpha ha mansioni di vedetta, sta sempre esterno e controlla il gruppo vigilandone i limiti. Spesso anche tra i mammiferi gli esemplari più indifesi (i piccoli per esempio) vengono mantenuti al centro del branco e sono i primi a mangiare. Ma non sono i dominanti.

Di queste varianti ce ne sono miriadi, ed è un'altra riflessione o spunto, per far capire del perché è importante avere vasche monospecifiche, monotematiche.

Link to comment
Share on other sites

era proprio quello che osservavo infatti non e necessariamente il più aggressivo piuttosto quello che sta sempre più esterno quasi a supervisionare il resto del branco questo comportamento e tanto più accentuato tra gli wild che tra gli ibridi.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.