Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Manca La Corrente: Che Facciamo?


Maury62

Recommended Posts

Oggi ho visto che hanno appeso un foglio in cui c'era scritto che la corrente mancava mezz'ora nel pomeriggio. Poi per fortuna non l'hanno staccata. Mi è venuto da pensare: ma chi di noi ha previsto che ci può essere un black out prolungato? magari potrebbe protrarsi ore.

Cosa facciamo per premunirci da tale eventualità? C'e' qualcuno che ha pensato a un piccolo gruppo di continuita'?

E se ci capita per ore e non abbiamo il gruppo c'è qualche rimedio?

Non voglio portare sf......ortuna ma quasi quasi volevo vedere di premunirmi!

C'è qualcuno che ci ha pensato?

Link to comment
Share on other sites

maury volevo aprire lo stesso topic mi hai battuto :)

e volevo aprirlo perchè proprio oggi pomeriggio....senza alcun preavviso, causa maltempo, a casa è saltata la corrente.....io sono dovuto uscire poco dopo per andare al lavoro e a casa non c'era nessun per poter controllare la situazione....

la corrente è mancata per circa 3 ore e 30....non immagini come stavo al lavoro....

per fortuna non è successo niente di grave...

sono mesi che sto pensando di acquistare un gruppo di continuità ma dopo lo spavento di oggi sarà il mio prossimo acquisto

Link to comment
Share on other sites

Maurizio, io posso farmi solo la croce.

Sono sicuro che per poche ore, e in poche ore non succede nulla. Ma se dovesse durare di più...allora sono c***i. Col marino sarebbe l'apoteosi. Col dolce meno.

Link to comment
Share on other sites

un ups nn durerebbe molto..forse meglio una batteria di una macchina oppure se uno ha già in casa un gruppo elettrogeno sarebbe il top..

Link to comment
Share on other sites

Beh,quindi deve essere veramente un'interruzione molto lunga....a memoria l'interruzione più lunga che mi ricordi è stata quando è mancata la corrente in tutta Italia l'intera notte. Non ho ricordi di interruzioni che superino le tre-quattro ore! Facci sapere Roberto se hai avuto conseguenze per questo black-out!

Link to comment
Share on other sites

dieri di no....quando sono tornato a casa dopo il lavoro ho dato una rapida occhiata alla vasca....non ho notato cose strane forse erano un pochino nervosetti....poi sono dovuto uscire di nuovo...domani saprò dirti meglio

Link to comment
Share on other sites

ditemi cosa ne pensate:allora il problema principale è la durata nel tempo, e la cosa che piu ci interessa è tenere in vita il filtro ed eventualmente un riscaldatore. il metodo piu semplice consiste nel ups (tipo da pc),il loro problema però è la durata ed il relativo costo.(un ups che garantisca 30 minuti di un carico da 100W costa centinaia di euro).cosi in una discussione con titi lui mi chiedeva come inserire ossigeno nei filtri in caso di black out in automatico:risposta molto semplice basta costruire un circuito con un contattore ed una elettrovalvola...però a me non convinceva e pensandoci su sono sempre piu convinto dell'uso di una batteria da macchina:in sostanza si collega ad una batteria da 60a/h un inverter da 100W o piu a seconda delle necessità e si alimenta le utenze preferenziale con un piccolo circuito meccanico di comando...l'unica operazione da fare è ricordarsi di caricare la batteria una volta utilizzata.

esempio numerico: se abbiamo un inverter alimentato da una batteria a 12Vdc e che rende in uscita 220Vac se colleghiamo un filtro sull'uscita da 50W otterremo un consumo di circa 66W dalla batteria considerando un rendimento dell'inverter di circa 0.75.

Ciò vuol dire che consumeremo dalla batteria 66W/12V= 5.5A. Più altri 0.7A di consumo continuo fanno 6.25A.piu o meno 6 ore di autonomia di una batteria da auto da 12V 40Ah.

domani cerco un po di prezzi x il confronto

Edited by brex89
  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Io al gruppo di continuità ci avevo pensato, i prezzi mi avevano bloccato, però l'idea era quella di attacargli solo i filtri, e darmi un'autonomia di 10 ore, che è il periodo più lungo che ci assentiamo dalla serra (ovvero quando lavoriamo di giorno e dormiamo di notte), quindi necessito di 1000 w di ''scorta'' per attaccargli il compressore. I riscaldatori li lascerei staccati, è per chi ha la vasca in casa, l'importante è non far fermare il filtro, se anche manca la corrente per 3-4 ore, la temperatura si abbasserà di un grado, massimo due, e i pesci non ne risentono troppo, mentre il filtro uno stop di quella durata potrebbe causare dei problemi...

Link to comment
Share on other sites

ditemi cosa ne pensate:allora il problema principale è la durata nel tempo, e la cosa che piu ci interessa è tenere in vita il filtro ed eventualmente un riscaldatore. il metodo piu semplice consiste nel ups (tipo da pc),il loro problema però è la durata ed il relativo costo.(un ups che garantisca 30 minuti di un carico da 100W costa centinaia di euro).cosi in una discussione con titi lui mi chiedeva come inserire ossigeno nei filtri in caso di black out in automatico:risposta molto semplice basta costruire un circuito con un contattore ed una elettrovalvola...però a me non convinceva e pensandoci su sono sempre piu convinto dell'uso di una batteria da macchina:in sostanza si collega ad una batteria da 60a/h un inverter da 100W o piu a seconda delle necessità e si alimenta le utenze preferenziale con un piccolo circuito meccanico di comando...l'unica operazione da fare è ricordarsi di caricare la batteria una volta utilizzata.

esempio numerico: se abbiamo un inverter alimentato da una batteria a 12Vdc e che rende in uscita 220Vac se colleghiamo un filtro sull'uscita da 50W otterremo un consumo di circa 66W dalla batteria considerando un rendimento dell'inverter di circa 0.75.

Ciò vuol dire che consumeremo dalla batteria 66W/12V= 5.5A. Più altri 0.7A di consumo continuo fanno 6.25A.piu o meno 6 ore di autonomia di una batteria da auto da 12V 40Ah.

domani cerco un po di prezzi x il confronto

 

Vedo che sei esperto in materia, per gruppo elettrogeno intendi quelli con alimentazione Diesel?

Link to comment
Share on other sites

allora aggiungendo un riscaldatore il carico diventa 300W. in ampere/ora e contando un po di consumo del'inverter stesso sono circa 22,5A. La batteria in questione è da 40 percui sono due ore scarse...se la batteria è da 100ah la durata sarebbe di 4 ore e cosi via...

sane nel caso vs avete 1000W di compressore, e non è un carico da poco in ambito acquariofilo e non è nemmeno pensabile usare le batterie sia per il costo e sia per le eventuali ricariche.per un carico cosi e visto che si parla di serra un gruppo elettrogeno sarebbe l'ideale (cosa che non si puo fare in una abitazione..(immaginatevi la scena,state guardando la tv sul divano e salta la corrente...tutto su un tratto da dietro l'acquario parte un motore di un ciao o garelli a manetta... :08: ...fumo dappertutto e la moglie che ti guarda esattamente cosi :growl: :growl: :judge: :judge: )...un gruppo elettrogeno da 1a 3kW nn costa una follia ed è elettricamente semplice da collegare..basta solo avere un posto dove metterlo e fargli quel minimo di manutenzione che richiede..puo essere sia benzina che diesel

Edited by brex89
Link to comment
Share on other sites

sane ho dato un'occhiata a i prezzi...il problema grosso sta nell'avvio automatico,è quello che costa....però se avete sorella,mamma,papa,moglie o figli si puo risolvere con "l'addestramento personale"...o meglio,ci mettiamo un segnale di allarme in caso di mancata tensione tipo sms (piu costoso) o sonoro-ottico (allarme ladri per intenderci).se scatta di notte per forza lo senti tu,mentre se è di giorno puoi mandare una persona a schiacciare il pulsante di avvio gruppo elettrogeno...quando torna la corrente lo si va a spegnere per non consumare benzina per nulla...

Link to comment
Share on other sites

sane ho dato un'occhiata a i prezzi...il problema grosso sta nell'avvio automatico,è quello che costa....però se avete sorella,mamma,papa,moglie o figli si puo risolvere con "l'addestramento personale"...o meglio,ci mettiamo un segnale di allarme in caso di mancata tensione tipo sms (piu costoso) o sonoro-ottico (allarme ladri per intenderci).se scatta di notte per forza lo senti tu,mentre se è di giorno puoi mandare una persona a schiacciare il pulsante di avvio gruppo elettrogeno...quando torna la corrente lo si va a spegnere per non consumare benzina per nulla...

 

Ottima come idea. Però sono del parere di non caricarci troppi watt, e di (proprio come affermato da Andrea) considerare il solo apporto energetico per il filtro.

A me è capitato un black out di 5/6 ore, però mi avevano avvisato e quindi mi sono organizzato per l'evento (senza gruppo elettrogeno o altro).

Link to comment
Share on other sites

avendoci pensato anche io appeno avviai la vasca grande ho comprato un ups per computer(60euro) e mi sono fatto modificare lo spinotto in modo da poterci attaccare la spina di un solo filtro (pratico 400) in modo da garantirmi almeno il filtraggio per alcune ora , non reputo necessario (per le mie necessità) collegarvi alnche il riscaldatore , la vasca è di quasi 600 litri e la casa non è fra le più fredde, ed in un paio di ore ho considerato di poter perdere al max 2gradi (peggiore delle ipotesi) il maggior danno penso sia a carico del filtro che rimanendo senza ossigeno potrebbe perdere parte della flora batterica

P.S. non è mai mancata da allora la corrente(se non per pochi istanti) per poter costatare la durate effettiva del ups, che dato le solo 20W del filtro le oltre 2 ore dovrebbe essere veritiere, ricordiamoci che un ups alimenta un pc da oltre 300W per una quindicina di minuti

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.