Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Ph Metro


Sam

Recommended Posts

bentrovati ragazzi. Voglio una vostro consiglio ho il seramic ma non lo uso. Ho istallato il costoso apparecchio, tarato colllegato alla bombola e via! due giorni e i quattro dischi eran morti. Ho ritarato il tutto e l'ho fatto partire, quattro mesi e ho salvato i dischetti (ricomprati ovvio) per un pelo, devo ammettere che avevo sbagliato un sacco di cose: il riscaldatore non si spegneva e il conduttivimetro non lo conoscevo e continuavo ad aggiungere sali, insomma un disastro. Ariivo al dunque.... secondo voi e' utile? ci devo riprovare? isìnsomma vale la pena ? grazie a presto

Link to comment
Share on other sites

io ho il pH metro da la wave, quello che hai te non lo conosco ma credo che il funzionamento e uguale. a te e successo( al meno credo) che avendo in vasca un pH superiore al 7, sonda a aperto la elettrovalvola e a sparato il CO2 in vasca per arrivare al pH a quale e stato impostato il pH metro. cosi ai sparato 2 kg di CO2 ​ in due giorni , e praticamente i pesci sono stati soffocati( intossicati) . secondo me devi usare il pH metro solo come lettore e lascia i filtri che fanno il loro lavoro per acidificare l'acqua

Link to comment
Share on other sites

io ho il pH metro da la wave, quello che hai te non lo conosco ma credo che il funzionamento e uguale. a te e successo( al meno credo) che avendo in vasca un pH superiore al 7, sonda a aperto la elettrovalvola e a sparato il CO2 in vasca per arrivare al pH a quale e stato impostato il pH metro. cosi ai sparato 2 kg di CO2 ​ in due giorni , e praticamente i pesci sono stati soffocati( intossicati) . secondo me devi usare il pH metro solo come lettore e lascia i filtri che fanno il loro lavoro per acidificare l'acqua

 

 

 

 

 

ma la regolazione della co2 serve? io non ho piu' piante devo impostare le bollicine io e basta? o dimenticarmi l'anidride che ora come ora mi fa' una paura! grazie

Link to comment
Share on other sites

Ciao Detersivo, io penso che per aiutarti in questa decisione dovresti per prima cosa fare una bella descrizione di questa vasca :

 

- Una bella foto panoramica della vasca

- Un quadro completo dei principali valori chimici dell'acqua

- Piante presenti in vasca

- Fertilizzanti utilizzati e presenza o meno di un fondo fertile

- Luce utilizzata e fotoperiodo.

- Tipo di filtrazione utilizzata (filtro interno ,esterno , sump)

 

Ho letto i tuoi post e non mi pare di aver letto queste informazioni.

A presto! ;)

Link to comment
Share on other sites

L'utilizzo della co2 in capo acquariofilo spesso e' molto utile per l'allevamento di specie particolari o nelle riproduzioni anche se il suo compito puo' essere svolto atrraverso l'utilizzo di altri mezzi tipo la torba.Molto importante sarebbe conoscere il valore del kh nella tua vasca. Fai una bella descrizione della tua vasca ;) e non dimenticarti l'elenco dei pesciozzi!

Edited by emanuele
Link to comment
Share on other sites

si ecco tutto sei dischetti popolano la mia vasca di 200 litri netti. kh 3 gh2 conduttivita' 290 . Luce dalle dicotto alla una, il ph non lo conosco attualmente purtroppo ho finito il test nella vasca ho solo una pianta di anubia o qualcosa del genere ma credo sia lei. Il fondo non cel'ho devo valutare se metterlo: senza e' molto piu' pratico sifonare, per il momento l'ho appesa con delle vetose al vetro (sono pazzo) . Non uso piu' fertilizzanti per il momento e i filtri sono due uno interno e uno esterno. Dimentico qualcosa? ah...sump non so cos'e' Sam

Link to comment
Share on other sites

comunque sia adesso per quello che hai in vasca la co2 nn serve a nulla..questa è una tabella per capire se si ha la giusta co2 in vasca in futuro ti può servire..

tabellaco2.jpg

Link to comment
Share on other sites

comunque sia adesso per quello che hai in vasca la co2 nn serve a nulla..questa è una tabella per capire se si ha la giusta co2 in vasca in futuro ti può servire..

 

 

 

 

perhce' non mi seve ? non stabilizza il ph?

Link to comment
Share on other sites

Detersivo, scusa se sono crudo...ma siamo tra amici, e voglio essere onesto: a che ti serve il gas CO2 se devi stabilizzare un valore che nemmeno conosci? Tony ti ha messo una tabella specifica per farti capire la quantità di anidride che serve, o che è stata emessa, conoscendo due dei tre valori richiesti per soddisfare tutti i termini.

Allora...mi sa che bisogna fare un pochino di chiarezza.

Se non si conosce il pH, e non si hanno piante, uno dei due motivi a scelta è sufficiente per farti posare nell'armadio delle inutilità (temporanee) bombola e riduttore. Nel nostro caso servono solo strumenti rilevatori, non regolatori. Il regolatore lo deve diventare l'appassionato. A noi basta conoscere i valori.

Hai una vasca spoglia e dei pesci in vasca. Conduttività e KH perfetti. Anche se hai il pH di poco superiore al 7, ma che te frega? In questo momento vorrei sapere piuttosto:

  • come gestisci i cambi
  • con quale frequenza fai i cambi
  • Che filtraggio hai?
  • Quanti pesci in quanti litri?

Ecco...se mi chiarisci questi punti possiamo vedere cosa realmente serve per la tua vasca. Un pH metro costa un bel pò..ma serve solo quello.

Link to comment
Share on other sites

Detersivo, scusa se sono crudo...ma siamo tra amici, e voglio essere onesto: a che ti serve il gas CO2 se devi stabilizzare un valore che nemmeno conosci? Tony ti ha messo una tabella specifica per farti capire la quantità di anidride che serve, o che è stata emessa, conoscendo due dei tre valori richiesti per soddisfare tutti i termini.

Allora...mi sa che bisogna fare un pochino di chiarezza.

Se non si conosce il pH, e non si hanno piante, uno dei due motivi a scelta è sufficiente per farti posare nell'armadio delle inutilità (temporanee) bombola e riduttore. Nel nostro caso servono solo strumenti rilevatori, non regolatori. Il regolatore lo deve diventare l'appassionato. A noi basta conoscere i valori.

Hai una vasca spoglia e dei pesci in vasca. Conduttività e KH perfetti. Anche se hai il pH di poco superiore al 7, ma che te frega? In questo momento vorrei sapere piuttosto:

  • come gestisci i cambi
  • con quale frequenza fai i cambi
  • Che filtraggio hai?
  • Quanti pesci in quanti litri?

Ecco...se mi chiarisci questi punti possiamo vedere cosa realmente serve per la tua vasca. Un pH metro costa un bel pò..ma serve solo quello.

 

 

 

 

 

ok ci provo il ph sabato scorso era a 7 ma con la tabella dei colori e' complicato non so se fidarmidel mio occhio, mi consigli un phmetro semplice digitale sempre acceso ? i cambi sono una volta a settiamana 40/50 litri in genere osmosi con sali. Mi hai gia' detto di prefiltrare quella del rubinetto con solo carbone come faccio? in genere prendo l'acqua nuova la tratto coi sali se pura di osmosi o se di rubinetto ( che ha gh 7) la miscelo, aggiungo un condizionatore con estratti di quercia la lascio ferma una notte e la verso in acquario poco alla volta in 200 litri ho sei pesci dischi di 5 cm i filtri sono due : uno interno ed uno esterno . Boo ho detto tutto? io non riesco a capire..... poiche' il gh e kh e' basso rischio di avere un ph instabile? la co2 puo' aiutarmi a stabilizzarlo ? al massimo la valvola sara' sempre spenta no? scusate ma mi sto' facendo menate mentali? sono proprio ignorante perderete la pazienza prima o poi......ciao Sam

Link to comment
Share on other sites

idea mia per avere un ph stabile io lascerei la vasca senza co2 un mese almeno...farei una tabellina con i valori giornalieri o settimanali e cosi capisci come lavora il filtro ed i nuovi cambi con acqua di rubinetto....poi una volta che la vasca ha una sua stabilità si puo parlare di strumentazione e co2....bisogna fare le cose con un po di ordine

Edited by brex89
Link to comment
Share on other sites

Sam, ma con discus di 5 cm, ma che te frega se il gh o il KH è alto? non è meglio?

Allora...cerchiamo di capire una cosa: il pH molto grossolanamente spiegato, nel tuo caso su soglie debolmente acide (pH

La CO2 , oltre alle piante che la usano per la fotosintesi, non serve a niente. Non dovrebbe essere usata per "stabilizzare" il pH. E' come profumare casa con un insetticida. Mi capisci?

L'acqua, alla fine, quella dell'acquario, è il risultato (correggimi) di tutti i cambi che fai, quindi è nei cambi che dovresti concentrare la tua attenzione, senza l'uso di acidificanti o altro. Almeno finché hai pesci in crescita.

Io come titi (anzi, è lui che me li ha consigliati e ovviamente mi son trovato benissimo) ho piaccametri Wave che mi hanno sorpreso in bene.

Quindi secondo me, alla fine, se riempi una tanica, ci metti dentro un aeratore, e la lasci girare facendo cambi ogni due/tre gg sempre con lo stesso regime di valori, hai raggiunto il tuo scopo: la stabilità dei valori.

Non dobbiamo sempre far contenti i display ma i pesci. Lo dico spesso per evitare di concentrarsi troppo su un monitor rischiando di distruggere il sistema.

Link to comment
Share on other sites

dovresti vedere tutti i valori,non solo il gh...su una vasca come la tua alzerei di qualche grado il kh e di conseguenza il gh, da arrivare 6-7°, valori inferiori sono da utilizzare per la riproduzione...la co2 è un elemento delicato che va preso con le pinze ed in assenza di piante secondo me è inutile,in quanto è il filtro a stabilizzare i valori e tu devi solamente cercare di mantenerli stabili durante i vari cambi....

 

io ti consiglio adesso pian piano di fare cambi mirati e vedere come reagisce la vasca....l'importante è no fare sbalzi bruschi altrimenti i pesci ne risentono...poi senti anche gli altri cosa ti consigliano...certo che gh 7 è ottimo come valore,non vedo perche usare l'osmosi

Link to comment
Share on other sites

Sam, occorre semplificare la tua vasca, il tuo problema è imputabile (forse, e non è un rimprovero) a un eccessivo zelo e voglia di far bene (che è una cosa ammirevole) ma sei ancora legato a quanto ti consigliano negozianti o presunti esperti. Hai detto che il gH della tua acqua di rete esce a 7? ottimo, postami per favore anche i valori di kH e conducibilità della stessa, e se sono come penso vedrai che ti facciamo ridurre le spese e guadagnare salute dei tuoi pesci e anche tua!!!! Postami i valori grazie!!!

 

Son sicuro che in breve tempo avrai molte soddisfazioni!!!

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Credo di aver invasione di planaria come faccio per eliminare
    • tatore
      Guarda...potrebbero essere planarie, ma se fossero parassiti non starebbero sui vetri, attaccherebbero l'ospite direttamente avendo un ciclo vitale e breve. Essendo 'vermetti' che si sviluppano in condizioni eutrofiche (troppi nutrimenti) mantieni sempre abbastanza pulito il fondo e sii parsimonioso col cibo. Ravvicina anche i cambi. Non ti preoccupare per la salute dei pesci.
    • LorenzoBrigant3
      Sono Oligocheti??
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.