Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Ecco I Miei Heckel


Lz92

Recommended Posts

  • Replies 60
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Lz92

    24

  • tatore

    13

  • titi

    5

  • Alvar_Hanso

    5

Caspita! Mi è sfuggito parecchio.

Quelli sono heckel che provengono all'85% da acque nere...sono tostarelli, ma li vedo bene. A parte l'arredo, che so essere in fase di allestimento con legni giusti ecc.. ma che valori hai adesso in vasca per ospitare questi animali?

Perché io ti consiglio a questo punto di orientarti sul biotopo più fedele, non inteso solo come piante o animali, ma anche come arredo: poca luce, molti legni, acqua ambrata e particolare attenzione per i valori.

Mi fai un quadro dei valori che hai in vasca attualmente?

Gli esemplari sono belli e stanno bene, veramente.

Link to comment
Share on other sites

sono belli veramente ! non ti voglio mettere paura ma devi stare attento con loro, hanno bisogno di cure particolari. io adesso direi che mi sento pronto per loro.

Link to comment
Share on other sites

titi dicendo cosi non sei proprio rassicurante..uno che tiene 22 wild insieme (vivi) deve per forza avere una grande esperienza ....

cmq iz non sono un esperto di heckel,però i tuoi mi sembrano proprio belli....

Link to comment
Share on other sites

ma sono una coppia perchè sono 2 o sono una coppia certa?

belli complimenti Luca :-)

sono una coppia certa provengono dal brasile

Link to comment
Share on other sites

Caspita! Mi è sfuggito parecchio.

Quelli sono heckel che provengono all'85% da acque nere...sono tostarelli, ma li vedo bene. A parte l'arredo, che so essere in fase di allestimento con legni giusti ecc.. ma che valori hai adesso in vasca per ospitare questi animali?

Perché io ti consiglio a questo punto di orientarti sul biotopo più fedele, non inteso solo come piante o animali, ma anche come arredo: poca luce, molti legni, acqua ambrata e particolare attenzione per i valori.

Mi fai un quadro dei valori che hai in vasca attualmente?

Gli esemplari sono belli e stanno bene, veramente.

si infatti vorrei fare un vero e proprio biotopo per i wild con radici acqua nera 2 / 3 piante sopratutto attento ai valori

Edited by lz92
Link to comment
Share on other sites

Onestamente tra tutti i discus, è giusto che si dica, gli heckel sono quelli meno facili. Entrare nella routine del loro allevamento non è proprio una passeggiata... però non è difficile. Il punto è: stanno in vasca, e bisogna fare le cose con maggiore attenzione, perché con degli heckel in vasca gli esperimenti o le prove layout devono essere ridotti a zero. Il mio passato è fatto esclusivamente di heckel, ragion per cui adesso mi rilasso con altre forme e varietà, anche se sono innamorato della famiglia.

Se titi ha detto quello che ha detto, evidentemente ha i suoi motivi.

In genere i selvatici risultano essere anche più robustid degli ibridi, se parliamo di trasbordi, situazioni estreme di trasporto e nicchie biologiche dove vivono solo loro.

Hanno tutti però una linea di confine, che io definisco di non ritorno, ossia quella linea superata la quale si lasciano letteralmente andare. Metto al primo posto gli heckel, come sensibilità, e poi tutto il resto. Gli ultimi (i più resistenti) sicuramente i brown, gli Alenquer, ecc...

Ecco perché adesso più che prima seguirò questo topic con estrema attenzione.

Link to comment
Share on other sites

sono una coppia certa provengono dal brasile

Attenzione: se io ho una coppia certa di heckel non la vendo nemmeno a 1500 euro. Che provengano dal Brasile OK, ci sta.

Link to comment
Share on other sites

La vasca è matura? Puoi benissimo torbare direttamente per i primi tempi, fino a raggiungere °dKH inferiori di molto. Se vuoi mantenerti sulla linea degli heckel.

Link to comment
Share on other sites

Onestamente tra tutti i discus, è giusto che si dica, gli heckel sono quelli meno facili. Entrare nella routine del loro allevamento non è proprio una passeggiata... però non è difficile. Il punto è: stanno in vasca, e bisogna fare le cose con maggiore attenzione, perché con degli heckel in vasca gli esperimenti o le prove layout devono essere ridotti a zero. Il mio passato è fatto esclusivamente di heckel, ragion per cui adesso mi rilasso con altre forme e varietà, anche se sono innamorato della famiglia.

Se titi ha detto quello che ha detto, evidentemente ha i suoi motivi.

In genere i selvatici risultano essere anche più robustid degli ibridi, se parliamo di trasbordi, situazioni estreme di trasporto e nicchie biologiche dove vivono solo loro.

Hanno tutti però una linea di confine, che io definisco di non ritorno, ossia quella linea superata la quale si lasciano letteralmente andare. Metto al primo posto gli heckel, come sensibilità, e poi tutto il resto. Gli ultimi (i più resistenti) sicuramente i brown, gli Alenquer, ecc...

Ecco perché adesso più che prima seguirò questo topic con estrema attenzione.

grazie tatore che mi segui :thumbsu: per il momento li ho messi in un'altra vasca quindi stanno tranquilli!!! :045:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Credo di aver invasione di planaria come faccio per eliminare
    • tatore
      Guarda...potrebbero essere planarie, ma se fossero parassiti non starebbero sui vetri, attaccherebbero l'ospite direttamente avendo un ciclo vitale e breve. Essendo 'vermetti' che si sviluppano in condizioni eutrofiche (troppi nutrimenti) mantieni sempre abbastanza pulito il fondo e sii parsimonioso col cibo. Ravvicina anche i cambi. Non ti preoccupare per la salute dei pesci.
    • LorenzoBrigant3
      Sono Oligocheti??
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.