Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Legno Per L'acquario


Recommended Posts

Ciao a tutti, e buonasera :)

Mi presento intanto mi chiamo Luciano e sono nuovo tra voi, ma con tanta voglia di imparare :), quindi comincio da un argomento che da neofita mi risulta molto utile capire : ho acquistato un ramo per allestire la mia nuova (e prima) vasca, ma non riesco ad usarlo ovviamente a causa del galleggiamento, infatti so benissimo che il legno preso così galleggia, niente di nuovo, solo che mi aspettavo lo vendessero già trattato per poter essere usato in acquario...

Così non è quindi ho bisogno di un consiglio su come appunto trasformare il ramo che ho preso in un elemento decorativo del mio acquario, se qualcuno può aiutarmi gli/le sarò molto grato,

 

GRAZIE

Link to comment
Share on other sites

C'è ben poco da fare , se non trovare qualche accorgimento: innanzitutto c'è chi fa bollire i legni per eliminare alcune delle sostanze che possono rilasciare e anche per essere sicuri che sia "disinfettato". Poi per la sistemazione: o aspetti che abbia assorbito l'acqua e si depositi sul fondo, oppure ti procuri una o più rocce non calcaree (ma se non hai discus o pesci che amano acqua acida è lo stesso) e le appoggi sopra; un'altra soluzione è: bava da pescatore e legare con questa il legno a una roccia che poggia sul fondo: dipende tutto dalla forma del tuo o dei tuoi legni!

Ciao! :biggrin:

Link to comment
Share on other sites

C'è ben poco da fare , se non trovare qualche accorgimento: innanzitutto c'è chi fa bollire i legni per eliminare alcune delle sostanze che possono rilasciare e anche per essere sicuri che sia "disinfettato". Poi per la sistemazione: o aspetti che abbia assorbito l'acqua e si depositi sul fondo, oppure ti procuri una o più rocce non calcaree (ma se non hai discus o pesci che amano acqua acida è lo stesso) e le appoggi sopra; un'altra soluzione è: bava da pescatore e legare con questa il legno a una roccia che poggia sul fondo: dipende tutto dalla forma del tuo o dei tuoi legni!

Ciao! :biggrin:

 

Quoto.... Benvenuto fra noi comunque.... Sul fatto che i legni siano trattati o meno... Bho, comunque che galleggi è normale, una bollituta preventiva comunque glie la darei....

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Luk86. Benvenuto.

Allora...per quanto riguarda il galleggiamento...tutti ci passiamo, dipende esclusivamente dal tipo di legno, e dal grado di disidratazione che subiscono. Non è assolutamente niente di negativo...diciamo che è solo una tremenda rottura.

Ti conviene ancorarlo al fondo ponendoci sopra o una pietra, o mettendolo sotto qualcosa che può mantenerlo 'a bagno' finché non finirà di inzupparsi e superare il peso specifico dell'acqua.

Rimedi tecnici non ne conosco.

Se il legno lo hai preso in un negozio di acquariofilia (Manila, mopani, blackwood o di torbiera) è già trattato per essere di pronto uso in vasca. Un problema meccanico è semmai la polvere e le troppe mani che lo hanno manovrato,e allora magari lo tieni ammollo in un recipiente sia per spurgarlo (se non ti piacciono i tannini) che per farlo inzuppare bene. In modo che in vasca non ti devasta il layout.

Il legno è sempre un elemento naturale, ma per non alterare con processi di marcescenza l'acqua, deve essere perfettamente disidratato. Quindi non è un 'segnaccio' che galleggi. Solo un pò di pazienza. :thumbsu:

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Luk86. Benvenuto.

Allora...per quanto riguarda il galleggiamento...tutti ci passiamo, dipende esclusivamente dal tipo di legno, e dal grado di disidratazione che subiscono. Non è assolutamente niente di negativo...diciamo che è solo una tremenda rottura.

Ti conviene ancorarlo al fondo ponendoci sopra o una pietra, o mettendolo sotto qualcosa che può mantenerlo 'a bagno' finché non finirà di inzupparsi e superare il peso specifico dell'acqua.

Rimedi tecnici non ne conosco.

Se il legno lo hai preso in un negozio di acquariofilia (Manila, mopani, blackwood o di torbiera) è già trattato per essere di pronto uso in vasca. Un problema meccanico è semmai la polvere e le troppe mani che lo hanno manovrato,e allora magari lo tieni ammollo in un recipiente sia per spurgarlo (se non ti piacciono i tannini) che per farlo inzuppare bene. In modo che in vasca non ti devasta il layout.

Il legno è sempre un elemento naturale, ma per non alterare con processi di marcescenza l'acqua, deve essere perfettamente disidratato. Quindi non è un 'segnaccio' che galleggi. Solo un pò di pazienza. :thumbsu:

 

Ok, grazie, quindi intanto farò bollire per un po'(se vedo che annerisce l'acqua al limite risciacquo e ripeto)il legno poi lo sciacquerò bene bene, e infine lo terrò a fondo qualcosa mi invento, invece non sarei tanto propenso a siliconare gli elementi dell'arredo almeno finchè posso evitarlo, perchè sarebbe poi un problema rimuoverlo in caso di necessità... Piuttosto ho un altro quesito se non chiedo troppo, ho acquistato un 120 litri, però il precedente proprietario lo teneva per il marino, così ho dovuto togliere lo schiumatoio, però mi è rimasto attaccato alla parete laterale un tappo nero, un pezzo appunto dello schiumatoio che è siliconato lì, vorrei toglierlo, visto che ancora non ho messo acqua nè niente, consigli su come rimuovere bene dal vetro il silicone??

Link to comment
Share on other sites

Prendi una lametta da rasoio (quelle rettangolari che si usano da 100 anni nei vecchi rasoi a mano), così non graffi il vetro!

Ah! ci sono anche delle lamette ad uso acquariofilo!

Link to comment
Share on other sites

Prendi una lametta da rasoio (quelle rettangolari che si usano da 100 anni nei vecchi rasoi a mano), così non graffi il vetro!

Ah! ci sono anche delle lamette ad uso acquariofilo!

 

Ok Maurizio, grazie , nel finesettimana mi ci dedico un po' e lo tolgo allora, adesso vado a dormire, a prest e grazie dei consigli, buonanotte ragazzi ;)

Link to comment
Share on other sites

:wel: :wel: :wel: :wel: :wel: :wel: :wel:

per il legno che dire.....tanta tanta santa pazienza

io ho passato i guai con i miei ma avendone 4 in vasca belli grossi sono riuscito ad incastrarli in modo tale che sarebbero restati sul fondo

adesso potrebbero ancora tornare a galla ma dato che il mio layout è ultimato li lascio cosi non li tocco più.....

per te che ne hai uno forse la cosa migliore è legarlo ad una pietra, non calcarea sarebbe meglio, e aspettare...

considera che se è molto leggero ci potrebbe volere tranquillamente una mesata prima che affondi del tutto ;)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Credo di aver invasione di planaria come faccio per eliminare
    • tatore
      Guarda...potrebbero essere planarie, ma se fossero parassiti non starebbero sui vetri, attaccherebbero l'ospite direttamente avendo un ciclo vitale e breve. Essendo 'vermetti' che si sviluppano in condizioni eutrofiche (troppi nutrimenti) mantieni sempre abbastanza pulito il fondo e sii parsimonioso col cibo. Ravvicina anche i cambi. Non ti preoccupare per la salute dei pesci.
    • LorenzoBrigant3
      Sono Oligocheti??
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.