Jump to content
Maury62

Il Sale: Quando Dove E Perchè

Recommended Posts

Difficile poter dire qualcosa dopo i vostri post..

Ho usato in passato il sale, e come avete già detto, il tutto si "riduce" ad uno shok osmotico.

Bisogna distinguere però il trattamento breve da quello prolungato.

Sono contrario al trattamento breve, perché è veramente molto invasivo, e agisce praticamente dopo che il pesce ha subito già un primo stress dello spostamento; in pratica passa da una conducibilità 350/400 microsiemens della vasca di comunità ai quasi 1200/1300 nel contenitore, dove si effettua la terapia.

Questo shok uccide un gran numero di cellule del pesce in questione, e sono straconvinto che oltre alle cellule che dimorano nella zona locale cutanea attaccate spesso da ectoparassiti, anche altre cellule che invece regolano l'intero equilibrio del pesce. C'è troppa gente in giro che sostiene il contrario e che addirittura è convinta che oltre agli ectoparassiti, il sale debelli anche vermi o altro, niente di più sbagliato.

Quindi da evitare assolutamente.

Il bagno prolungato invece può essere utile ai discus per scrollarsi da questi ectoparassiti, parlo di costia, trichodinosi e chilodonellosi, ovviamente patologie che si trovano al primissimo stadio, altrimenti questi parassiti cutanei li debelli solo con cicli diretti di acriflavina.

E' ovvio che il dosaggio del sale in vasca di comunità è minore rispetto al bagno breve, e personalmente ho notato miglioramenti.

Consiglio quindi se strettamente necessario, un trattamento in vasca di comunità con un dosaggio non superiore ai 10 grammi per 100 litri d'acqua.

Share this post


Link to post
Share on other sites

riporto a galla questo topic per chiedere se, il sale uccide la flora batterica del filtro(visto che leggo che nn la uccide)? in caso si volesse fare un trattamento se meglio farlo in vasca o a parte e inoltre nn sarebbe meglio in casi di leggera infestazione usare del sale al posto di agenti chimici come BDM ACRIFLAVINA VERDE DI MALACHITE

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dovrebbe, e non altera nemmeno il pH. In compenso liquefa le piante e rende invivibile la vasca per tutti i pesci che amano acqua tenera (normalmente non abbiamo solo discus). Un altro orribile problema è toglierlo dalla vasca. Si fa prima a cambiar vasca. Questo per rispondere alla domanda secca di Tony.

Share this post


Link to post
Share on other sites

leggendo questa discussione una domanda mi viene spontanea

a proposito di shock osmotico......e possibile che lo shock osmotico subito da un parassita non sia eguale a quello subito da una cellula?

mi spiego meglio.....la membrana della cellula può opporre piu resistenza rispetto a quella di un parassita?

esiste sicuramente un processo d'osmosi tra liquido interno cellula e liquido esterno, ma forse in maniera molto piu lenta ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saba ho utilizzato il sale molte volte in passato quando avevo problemi di parassiti della pelle o brutte escoriazioni ... per rispondere alla tua domanda direi : Assolutamente Si , si hanno conseguenze sulle cellule del pesce... più precisamente si ha un rilascio abnorme di muco probabilmente porprio per lo shock , alla fine sono le cellule più deboli e maggiormente esposte che si trovano sul corpo del discus, non credo ci siano altre spiegazioni per la ipersecrezione di muco che si ha dopo pochi secondi dall'inserimento del sale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora...la cellula ha una composizione che determina un gradiente (o una concentrazione) all'interno della membrana, e fuori. Quello che "difende" questo gradiente (differenza di concentrazione dei liquidi) è la composizione lipidica della membrana, o il bilayer lipidico:

bilayer.jpg

 

Vedi come la struttura permette soltanto attraverso dei canali (le proteine di membrana e le pompe protoniche Na-K (Sodio Potassio) ) posti sulla membrana ad alcuni ioni di entrare, difendendo la respirazione cellulare grazie anche all'organizzazione pluricellulare di rimpiazzare immediatamente le cellule che non resistono all'impatto osmotico. La generazione di muco, è testimonianza dell'impatto che la forza osmotica genera mettendo a dura prova la fisiologia dell'animale.

Il muco è la protezione "extra" ed importantissima che il discus ha, ed è l'ulteriore differenza che c'è tra un protozoo o organismo unicellulare e un corpo ben organizzato pluricellulare.

Quindi: il protozoo scoppia, l'animale pluricellulare ha una "catena" di aiuti che sopperiscono ad eventuali "offese" esterne.

Detto questo per me hanno senso come bagni veloci, perché che resistano non vuol dire che stiano bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ovviamente posso risponderti tony ma in base alla mia esperienza: si conta sulla validità del trattamento perché la differenza tra un organismo pluricellulare ed un protozoo è evidente. Ma l'impatto osmotico torno a ripetere che mette a dura prova la fisiologia dell'animale che non vive in acque salmastre, nemmeno per errore e per brevi periodi. In realtà giochi sulla resistenza che vede vincitore il discus solo perché più forte di un protozoo, ma Saba che si chiede quello che si è chiesto fa bene a nutrire qualche perplessità, che sono le mie stesse perplessità.

Senza nulla togliere alle persone che praticano questo tipo di cura o profilassi che sia con un buon successo.

Nel secondo volume del Bleher's Discus è descritta la storia di alcuni allevatori che epuravano i parassiti con questo sistema, sistematicamente. Smettendo di farlo il pesce si ammalava.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi è capitato in passato di usarlo in vasca come bagno prolungato seguendo il dosaggio della guida Untergasser. Non ho avuto problemi con il filtraggio (flora batterica) e i pesci accettavano volentieri questo trattamento. Va consigliato però solo nei casi di attacchi allo stato embrionale di ciliati cutanei.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now

×