Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Torba...che Marca?


Recommended Posts

Mi sono ormai abituato a torbare l'acqua dei cambi e stò esaurendo la torba. Prima di fare un ordine volevo sapere se avevate delle preferenze e se ci sono prodotti che vanno meglio di altri.

Sto usando quella della Sera.

Link to comment
Share on other sites

Io ho sia la torba di Aquarium muster che quella della Wave. Per torbare l'acqua mi trovo bene con la Wave, la uso da anni ormai e non ho riscontrato problemi.

Link to comment
Share on other sites

Io ho sia la torba di Aquarium muster che quella della Wave. Per torbare l'acqua mi trovo bene con la Wave, la uso da anni ormai e non ho riscontrato problemi.

 

Sono già in una calza o bisogna averla extra?

Ma la qualità è più o meno uguale in tutte?

Link to comment
Share on other sites

Quella della Wave è collocata in calze a mò di cialde, molto comode e pesano 250 grammi cadauna !!

La qualità credo sia superiore quella dell'aquarium muster, ma io non la utilizzerei nel filtro.

Link to comment
Share on other sites

Diciamo che la torba può cambiare di consistenza, ma fondamentalmente è il grado di acidità che rilascia che fa la differenza. per quanto riguarda il nostro utilizzo, ho in questo momento a casa tutte le torbe. Dalla JBL per laghetti, alla Wave (in bustine, niente calzino Maurizio), alla Sera, a quella Aquarium Munster che è a tocchi, molto efficiente per il lento rilascio quindi e anche in fibre ecc...

Ecco: una cosa che non farei mai è prendere la torba dei garden, che si usa per le piante carnivore, per pacciamare aiole, per orchidacee ecc.. perché contiene composti che sono alquanto nocivi per i nostri sistemi.

 

La differenza sostanziale la fa sia la consistenza (e quindi la superficie di contatto con l'acqua ) la quantità utilizzata, il grado di durezza dell'acqua, il tempo di contatto, la temperatura.

 

Le uso tutte indistintamente. Magari farò delle foto alle varie consistenze per rendere l'idea.

Aquarium Munster (che per la consistenza rilascia lentamente) è quella che maggiormente consiglio per l'utilizzo diretto in vasca.

E' quella la discriminante: non quale ma come usarla?

Link to comment
Share on other sites

Per l'uso che ne faccio io che la torbo nelle taniche, conviene allora la Wave..... che non ha bisogno della calza tra l'altro! :54:

Link to comment
Share on other sites

Per risparmiare stando in sicurezza come qualcuno ha gia' accennato sono ottime le torbe la laghetto della JBL e SERA. Altrimenti vado di WAVE.

Tutte queste torbe elencate rilasciano pochi composti azotati o indesiderati, mentre quelle di sfango per uso piantumazione le SCONSIGLIO. Troppo poco stagionate e ricche di elementi estranei alla vita d' acquario. (NO3, PO4, metalli pesanti e altre sostanze indesiderate)

Ciao :funny:

Link to comment
Share on other sites

LA torba acida di sfagno, che si compra a prezzi ridicoli, forse 20 euro per 250 litri di materiale, ha come contro oltre che ha liberare un mix di sostanze inutili ed indesiderati quello di essere a cessione velocissima, e durante le nostre prove non abbiam notato migliorie in fase di acidificazione che invece danno quelle ad uso acquariofilo (fino ad ora ho usato quella della Sera e quella sfusa che si compra su goosefish, adesso abbiam comprato la Wave - Rio Negro e devo sperimentarla, ma penso di andare a botta sicura....)

Link to comment
Share on other sites

io ho preso la wve solo che avevo caricato un sacchetto dentro ad un filtro esterno ma l'acqua della tanica non l ho vista scurirsi :( :( :( cosi l'avevo messo direttamente nel filtro del cubo della coppia ma non ho notato nulla devo essere sincero!!!!

Ora ne ho ancora un sacchetto nuovo che proverò piu avanti ora con i giovincelli mi trovo bene cosi e quindi vorrei continuare cosi!!!

Secondo voi se torbassi l'acqua dei cambi anche per i giovani in accrescimento che vantaggi avrei????

Link to comment
Share on other sites

Immagina che i discus in secoli e forse millenni di evoluzione hanno impostato il loro stato fisiologico sulla torba, a partire dall'acidità che stimola le secrezioni di muco utili sia per la riproduzione che per la guarigione dalle micro-lesioni e abrasioni, oltre al potere antimicotico e antisettico che ha sul sistema in generale..direi che solo questo basterebbe per far capire quanto vanno 'a nozze' discus e torba, e perché i discus sono gli animali acidofili per antonomasia. Dove vivono loro, praticamente immersi nel decotto di torba, non ci sono batteri azoto-fissatori, non ci sono piante, né i loro biotopi costituiscono nicchia ecologica per molte specie, se non per brevi periodi. Con le dovute eccezioni. Immagina gli heckel delle acque nere: pH 3.8, ma chi ci vive lì, se non di passaggio?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.