Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Impianto Stabulazione D' Acqua


Gianluca72

Recommended Posts

In questi giorni di assenza, mi sono dedicato finalmente a realizzare il mio impianto di stabulazione d' acqua, è un progetto che mi frullava in testa da tempo, ma un po' di piccoli eventi infelici e il tempo mi hanno frenato, ora ve lo illustro:

la mia idea è partire con l' acqua già a 26° da un regolatore di temperatura posto su miscelatore in garage, poi un' elettrovalvola contrallata da un quadro elettrico, dal lì l' acqua segue 2 percorsi paralleli, il primo nell'impianto osmosi a 3 stadi, l' altro un vecchio impianto a bicchieri con filtro x sedimenti, carbone e antiphostati e nitrati, poi l' acqua si riunisce e entra i una cisterna da 300lt posta su una struttura a 2 mt da terra, li vi è una pompa che spinge l' acqua tramite una tubazione in pvc alle vasche.

Il quadro elettrico controllerà il ciclo dell' acqua con questa sequenza

1° l' elettrovalvola è eccitata e fa' riempire la cisterna fino al livello max definito dal sensore di galleggiamento, in questa fase la pompa è inibita,

2° l' acqua rimane nella cisterna per un tempo che posso fissare tramite un temporizzatore, sono inibite pompa e elettrovalvola

3° campi d' acqua prelevo l' acqua dalla cisterna fino al livello minimo gestito da un ' sensore di livello, la pompa ovviamente è abilitata mentre l' elettrovalvola è inibita

4° al livello minimo raggiunto il ciclo riprende.

Cosa ne pensate §?

Ho previsto 2 rubinetti sopra e sotto se dovessi un giorno aggiungere un filtro per riciclo interno magari x torbare.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Premesso Gian che da quando ti conosco ho scoperto un altro livello dell'acquariofilia, il professionale portato in casa, vorrei chiederti una cosa... l'acqua la prepari li per li o lasci stabulare ore/giorni ?

Link to comment
Share on other sites

Ciao Gian, devo passare a trovarti se sei libero questa settimana o nel week end.

Complimenti per il lavoro, impeccabile come sempre ... per la pompa di risalita l' hai gia' provata ?

quindi il microinterruttore di livello comando l' elettrovalvola di apertura / chiusura dell' impianto osmosi ?

un bel + 1 non te le leva nessuno .

 

ciao :goodjob:

Link to comment
Share on other sites

Temporizzare vuol dire contare 36 ore,,Mauro passa il tempo ma il mio linguaggio è sempre più catartico,

Giulio vieni quando vuoi per gli amici ci soni sempre,hoo provato la pompa ma tuo fratello aveva ragione, ho optato per un eheim 1260 e ho alzato la vasca di 2 metri

Link to comment
Share on other sites

un po' complesso come sistema.cerco di capire.scaldi l'acqua a monte a 26° usando la caldaia immagino? poi si divide in due tubazioni per poi miscelarla nel vascone acqua omotica e filtrata,corretto? se si in che percentuali? poi penso che metterai un riscaldatore per mantenere la temperatura. scusa le domande ma sono un po' confuso.poi te ne faro' altre. ciao

Link to comment
Share on other sites

Diciamo che si miscelano prima di passare in misuratore di conduttività continuo che mi servirà per tarare la percentuale acqua ro e filtrata, nella cisterna metterò un riscaldatore per mantenere la temperatura durante la stabulazione.

L' arriva dalla tubazione domestica scaldata dalla caldaia

Link to comment
Share on other sites

ok,adesso è tutto chiaro un ottimo sistema in automatico.il vascone che capacita' ha? da parte mia ti meriti un +1.(anche se non mi hai piu' aggiornato sulla prova di incollaggio del pvc). mi puoi dire i valori che hai in rete?

Link to comment
Share on other sites

Fabri la prova non mi dato le garanzie di tenuta, la colla fondeva il tubo elettrico creando fessure, la cisterna è circa 300 l

Link to comment
Share on other sites

I valori di rete sono ph 7,3 con 500 kh 6 , intendo eliminare i fosfati e nitrati riducendo hk e cond, il ph non mi preoccupa con il proteico che gli do' alle razze devo star su per evitare che crolli

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ieri ho fatto il primo cambio con l' impianto nuovo, è praticissimo.

A seguito le foto aggiornate dell' impianto finito

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.