Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Altum : sogno da realizzare


oannes

Recommended Posts

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Felice di far parte di questa comunità, voglio condividere con voi il mio progetto da realizzare dopo tanti anni di acquariofilia.

Innamorato dei ciclidi (il primo amore gli scalari forse perché è stata in assoluto la mia prima esperienza riproduttiva :011: ) ed orgoglioso di aver la maggior parte di essi allevati e riprodotti con successo.

Ho deciso di buttarmi con passione in questa nuova avventura di allevare gli Altum.

Ricordo ancora quando vidi un gruppo di altum per la prima volta di presenza nel negozio di fiducia era la fine degli anni ottanta.

Premetto che sono cresciuto come acquariofilo grazie alla lettura e allo studio di riviste e libri, alla fortuna di aver avuto come amico uno dei primi negozianti specializzati siciliani, ai miei studi universitari, al fatto di essere socio AIC dal lontano 1993 che ha rivoluzionato l’acquariofilia italiana, il confronto con diversi appasionati grazie anche ai forum specializzati, ma soprattutto l’esperienza diretta sul campo.

 

Vi informo che sono un po’ preoccupato perché l’ostacolo da superare per realizzare questo progetto è la difficoltà di reperire gli altum. :013:

Mi trovo ad avere contro anche la posizione geografica rispetto ai negozi ed allevatori di una certa importanza, in quanto abito a Ragusa in Sicilia nella terra dove si gira il commissario Montalbano.

 

Pertanto l'unica opzione di acquisto è online affidandomi alla serietà del venditore ed il trasporto tramite corriere con l'opzione gold per avere la consega in 24 ore.

 

Inizierò per adesso lo svezzamento con la vasca in mio possesso di circa 250 litri netti da dedicare ad un gruppo di circa 6/8 altum non adulti di origine rio orinoco, se è possibile.

 

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 Ma è in programma di far costruire una vasca in acrilico 150x60x70h da dedicare ai nostri amici altum.

Un idea dove acquistari gli altum c'è anche se non sò se posso sciverlo in questa sede, ma sono alla ricerca di qualche altra valida alternativa.

 

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4 Quindi faccio affidamento ai vostri consigli e dritte per l'acquisto

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • dotto

    2

  • tony81

    2

  • oannes

    2

  • Mitch

    1

Popular Days

Top Posters In This Topic

Sicuramente hai le idee chiare ed un bagaglio che ti permetterà di portare avanti al meglio questa nuova avventura.

Esemplari selvatici sono molto difficili da trovare per una cifra di ragioni legate alle difficoltà di importazione e alle difficoltà

di trasporto, che in molti casi miete vittime in percentuali altissime.

Una volta superato questo scalino, semmai si riesca a superare, c'è il discorso di indurre alla deposizione dei selvatici in purezza,

molto molto dura.

Io ti consiglierei degli F1-F2 che si trovano e sono più gestibili.

Link to comment
Share on other sites

perchè in acrilico visto che è molto più facile che si graffi e costa anche qualcosa in più del vetro se nn sbaglio..

Link to comment
Share on other sites

il fatto che siano F1 o F2 sarei felice perchè sarei coerente alla mia filosofia di come intendo l'acquariofilia cioè meno prelievi in natura e più riproduzione

 

Antonio la vasca acrliica molto utilizzata nel marino e nrelle vasche aperte ti dà la sensazione di non guardare un acquario - La trasparenza è superiore ai migliori cristalli in media costa il triplo, ma pesa la metà. Il prezzo è dato dall'alto costo della materia prima . Le azende in italia che lavorano l'acrilico, sono pochissime. Ma la settimana scorsa ho conosciuto un appasionato che mi raccontava che nella zona di Catania c'è un artigiano appassionato di acqauriofilia che li assembla cercherò di informarmi meglio in modo da incontrarlo di persona.

 

Il fato che si graffi è vero può capitare più spesso che sui vetri, ma grazie a delle gomme speciali riesci a togliere i graffi anche con la vasca piena dei pesci.

Mentre se righi un acquario in vetro il graffio te lo devi tenere per sempre rigato. :growl:

 

Ma dove li trovo gli altum F1 o F2 datemi quache dritta :013:

Link to comment
Share on other sites

E usare i vetri in extra-chiaro anzichè i vetri normali? penso che gli extra-chiaro siano quasi paragonabili all'acrilico in termini di trasparenza (dico io, non ho dati al merito quindi potrebbe essere una cavolata) e sono molto più reperibili...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.