Jump to content
tatore

Arowana In Famiglia

Recommended Posts

La bestia è sorprendentemente bella. Volteggia tra i discus come fossero parenti di sangue. Sono davvero contento. Purtroppo ha già strangolato un cory, nel tentativo di ingoiarlo, mentre camole e grilli vivi ne mangia a tonnellate. Sono innamoratissimo di questo animale. Presto nuove foto. :dft010:

Ah, qualcun altro si è fatto scappare l'acquisto...azzeccatissimo secondo me :dft002:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, è già una costrizione vederlo in 5-700 litri d'acqua, perché è instancabile nuotatore. Non c'è spazio che basti per un pesce così, e 130 lt...ma anche NO! Forse 1.300 lt minimo. Io ho la piena consapevolezza che se cresce, dovrò darlo via...troppo grande.

Comunque non è lo Scleropages formosus e simili, ma l'Osteoglossus bicirrhosus. Confermo che non costa molto, non quella varietà che ho io (ma c'era solo quella, e il fascino di questa bestia prescinde dalla varietà), la Silver.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mamma mia quella verde è paurosa!!!! che colore cavolo!!! non sapevo esistessero colorazioni cosi!!!!

ci vorrebbe una bella arapaima gigas!!!! ehehehhehhe che bestione!!! e pensare che c'è un allevatore russo che alleva discus che ha una vaschettina forse da 16.000 lt o qualcosa di piu dove ne ha due dentro....... :undecided: :undecided: :undecided: :undecided:

Salvo quando ci metti qualche foto nuova non vedo l'ora di vederla ancora!!!!cresce in fretta????

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quell'allevatore russo è Sergey Goryushkin, che alleva razze, storioni, arapaima, discus e arowana. Giudice lo scorso anno a NapoliAquatica e farà il bis quest'anno

 

 

giuria_curcio_pedone.jpg

 

Il terzo da sinistra, tra Rosario Curcio e Christian Pedone. Un mito.

Non lo conoscevo, titi si, e quest'anno sarà un piacere rivederlo dopo quello che ho letto.

 

A presto con altre foto...sta crescendo eccome. :dft010:

Share this post


Link to post
Share on other sites

La verità è che quest'avventura si è conclusa in malo modo. Domenica da me a dare il vivo alla bellissima bestia, che si era triplicata, lunedì inizio le manovre per l'upgrade del forum dal lavoro e...la notte avevo sognato che qualcosa poteva succedere. Torno dal lavoro all'una, e l'arowana si era lanciata dall'unica feritoia aperta per il mangime, probabilmente attratta da grilli che stavano dentro un contenitore sopra la vascona. Ricoperta di formiche era morta ormai da ore. Non ho potuto far altro che farla sparire, con l'amaro di una sorta di bestia speciale che riprenderò, con maggiori precauzioni, dopo le vacanze. Non provavo un dolore così sordo dall'ultimo mulinello di anni e anni fà, quando mi morì un heckel che fecondava e si riproduceva con tutte le varietà di discus.

Dico le cose belle, ma mi andava di raccontare anche le cose che oggettivamente non vanno come dovrebbero andare. Ma un'arowana in famiglia la voglio ancora.

Per contrappasso i discus sembrano rinati (maledetti :devil: ), senza il drago che traghetta sulle loro teste.

Beh, era giusto che dicessi tutto, perché è giusto così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

cavolo Salvo mi dispiace molto!!!! ma cmq nel dolore ti sento positivo!!! sentendo le tue parole "Ma un'arowana in famiglia la voglio ancora."

Come sempre ovviamente le perdite ci rattristano!!!e ci fanno girare le ....... ma purtroppo ci sono anche questi momenti,il nostro hobby non può essere solo rose e fiori!!!!!

Grazie per averlo condiviso con noi!!!!!!

 

la prossima cosa sarà una gold?????? ;) ;) ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh, mica dobbiamo "sembrare" a tutti i costi quei maghi infallibili che non siamo. Ho imparato a conoscere un animale di una bellezza unica, e non ci voglio rinunciare. Il problema è che la vasca, se prenderò un altro esemplare, deve essere completamente ricoperta da una rete, o la bestia salta. La mia era particolarmente ghiotta di vivo, al punto che ormai davo dei vermi di 10 cm con una pinza lunghissima attraverso la rete perché mi metteva un pochino paura, e scattava a molla sul vivo accartocciandosi prima a "S". Non potevo NON coprire quella parte, ma era talmente piena di tubi, raccordi e altro che mai mi sarei sognato che potesse uscire da lì. Credimi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salvo ho un idea sulla copertura ;) ;) ;)

se si prendesserò due lastre di plexiglass da 2-3 mm da coprire tutta la superfice della vasca con un unico foglio......si potrebbero fare due belle finestre gemelle all'interno dei due fogli e poi tra i due fogli metti sul perimetro una cornicetta che spessora (dello stesso spessore della rete) e all'interno una bella rete!!! cosi viene un coperchio spesso sui 8-10 mm di un peso adeguato e tutto aperto per far respirare la vasca d'estate e d'inverno tieni due dei ritagli e li usi come coperchio di chiusura delle finestrelle della rete ;) ;) ;)

se non mi sono fatto capire molto e ti interessa come idea dimmelo che ti faccio uno schizzetto,lo so che non sono molto chiaro...... :blush: :blush: :blush:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astro..la vasca è completamente ricoperta dal plexiglass di 4mm, eccetto che per una parte (ricoperta da una rete di quella che si usa per i coni) che uso per lo sfiatatoio dei filtri ad aria e per le mangiatoie. Ma non era quello il punto X. L'area da cui ha fatto il balzo verso la morte era di un piccolo incredibile, ci passava forse una mano infilata come la si infila in tasca. Dotto vide l'arowana però bella e saltante e mi disse "Mi preoccupa quella piccola parte, anche se ci vuole sfiga". Beh, come si dice: se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede bene :blush:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.