Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Come Fare Materialmente I Cambi D'acqua?


zen69

Recommended Posts

Scusate la domanda stupida, ma fra poco mi troverò per la prima volta a dover affrontare un cambio d'acqua settimanali di 60 Litri in una vasca da 270 Lt.

 

Sò che devo portare la temperatura dell'acqua a 29° come quella della vasca... mi sono già dotato di 2 taniche da 30 Litri con 2 riscaldatori.

 

Ora la mia domanda è, voi quale metodo adottate per fare i cambi?

- Posizionate la tanica ad una altezza superiore della vasca un modo da far il cambio con un tubo

o

- usate un sistema con una pompa che pesca l'acqua dalla tanica posizionata a terra e la butta nella vasca?

- Altre soluzioni?

 

Grazie

 

Matteo

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 11
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tatore

    2

  • sane84

    2

  • zen69

    2

  • Enki

    1

Popular Days

Top Posters In This Topic

Qualche anno fa ho acquistato il Kit water up ed è stata proprio una scelta azzeccata.

Colloco questa pompetta nella tanica e attraverso un trasformatore regolo la velocità dell'acqua.

Link to comment
Share on other sites

io ho un mobile leggermente piu alto della vasca vicino alla vasca e cosi metto la pompa li sopra e la faccio scendere per caduta tramite un tubicino dell'areatore...........ma ogni volta devo alzarla la su e no è proprio il massimo della comodità!!!

Link to comment
Share on other sites

premesso che ho il cambio automatico e ogni giorno cambio circa 100 lt, quando non ero così fortunello collegavo un tubo ad una campana e scaricavo nel water, poi attaccavo un filtro a carbone al rubinetto e, regolata la t° caricavo direttamente in vasca.

 

In riproduzione invece avevo una tanica con rubinetto dove stabulavo l'acqua e la torbavo, svuotavo la vasca a misura e poi aprivo il rubinetto mettendo la tanica su una scaletta in modo che la mandata arrivasse nel biologico. Ma non troppo velocemente. Poi dipende molto dal livello della riproduzione, ai piccoli nella prima sett di nuoto non facevo proprio nulla.

Link to comment
Share on other sites

Anche io uso il "Kit Water Up" e anche a me ha cambiato la vita, però invece di mettere un riscaldatore nel fusto di stabulazione che rimarrebbe acceso 24h su 24h, scaldo piccole quantità di acqua in una pentola sul fuoco (massimo il 15% quando fà freddo) che poi rimetto nel fusto insieme all'altra acqua portandola alla temperatura di cui ho bisogno.

L'acqua esausta la riutilizzo per annaffiare fiori e piante e devo dire che fà veramente miracoli, altro che fertilizzanti chimici!!

Edited by Elwood
Link to comment
Share on other sites

Scusate la domanda stupida, ma fra poco mi troverò per la prima volta a dover affrontare un cambio d'acqua settimanali di 60 Litri in una vasca da 270 Lt.

 

Sò che devo portare la temperatura dell'acqua a 29° come quella della vasca... mi sono già dotato di 2 taniche da 30 Litri con 2 riscaldatori.

 

Ora la mia domanda è, voi quale metodo adottate per fare i cambi?

- Posizionate la tanica ad una altezza superiore della vasca un modo da far il cambio con un tubo

o

- usate un sistema con una pompa che pesca l'acqua dalla tanica posizionata a terra e la butta nella vasca?

- Altre soluzioni?

 

Grazie

 

Matteo

 

La tanica da posizionare più alta della vasca va bene per piccoli pesi, max 30 kg, un fusto da 60 litri come lo alzi, se non in due? sai che menata ogni volta? Io quando avevo l'acquario in casa adoperavo una pompa di risalita col fustino carrellato e via, riscaldatore da 100 w, l'acqua la mettevo nel fusto 3 giorni prima del cambio, lasciavo il riscaldatore spento e la porosa accesa, così l'acqua rimaneva in movomento e si portava in 2 giorni alla temperatura di 20 gradi, il giorno prima attaccavo il riscaldatore per portare la temperatura fino a 2 gradi inferiore a quella in vasca, cambiavo il 30 % quindi la temperatura alla fine del cambio si era abbassata si e no di mezzo grado, i pesci non avevano problemi anzi, gli stimolavo la riproduzione...

Link to comment
Share on other sites

Io purtroppo mi sono giocato un bicipite per colpa della scaletta e delle taniche, oltre alle varie cadute alle 2 di notte, e una tanica da 30 lt piena d'acqua sveglia il condominio se cade da due mt.

Adesso ho tutto...ehm..automatizzato.

Di notte metto una pompa lunga dagli acquari fino ad uno scarico e la posiziono fino all'altezza del livello che voglio raggiungere (di solito 45% , avendo già l'acqua pronta nella tanica che è messa accanto alla vasca, in quella della living room, in un cubo sopra la vasca con selvatici invece nel piccolo impianto.

Nella tanica sotto la vasca ci metto la pompa Bio Dry finita l'estrazione e a ritmo moderato rimetto l'acqua nuova, I pesci dormono e....continuano a dormire, indisturbati.

Nelle vasche del mini impianto l'acqua nuova finisce di riempire la vasca ed è finita anche nel cubo...onde evitare che per distrazioni (mia caratteristica fondamentale) si allaghi tutto.

Fatica fisica zero, per fortuna.

Una volta a settimana sifono 30 lt di fondo.

Link to comment
Share on other sites

Mi sembra che la cosa più pratica sia il Kit Water Up anche se costa sui 35,00 €.

Zen69, pur riconoscendo (credimi, io uno l'ho dal 2005) che è un buco in petto...non sai quanta fatica ti toglie. L'unica fatica che farai è credere che diventa tutto così semplice. Io ogni volta mi dovevo fare la croce, finché non mi è+ saltato un legamento e allora...amen!!

confermo il prezzo esoso. Ma se costa tanto, d'altra parte vale tanto. :thumbsu:

Link to comment
Share on other sites

il sistema che aveva adottata Andrea era veramente comodo(modestamenete.......) fusto da 60 lt carrellato con riscaldatore areatore e pompa di risalita tutto compreso.:thumbsu:

Link to comment
Share on other sites

il sistema che aveva adottata Andrea era veramente comodo(modestamenete.......) fusto da 60 lt carrellato con riscaldatore areatore e pompa di risalita tutto compreso.:thumbsu:

 

Si lo ammetto il carrello e i raccordi me li ha procurati il mio fratellone tutto fare....

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.