Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Riscaldare La Vasca O L'impianto Col Sole


Enki

Recommended Posts

Della serie: nessun dorma...

 

Mi piace tenervi tutti belli attivi.

 

Allora amici, dopo anni e anni di spaccamenti di testa, bollette enel simili al debito pubblico sono giunto a teorizzare un sistema di riscaldamento abbastanza poco costoso ma mi mancano completamente le basi tecniche per realizzarlo, quindi vi pongo il progetto nella speranza che molti cervelli insieme riescano a capirci qualcosetta.

 

 

Il concetto si basa su un pannello fotovoltaico di piccole dimensioni, tipo quelli da camper per intenderci, che di giorno scaldi un serbatoio coibentato pieno di acqua (o forse olio?) fino a 70° circa posto in prossimità della vasca/impianto. Nel serbatoio farò correre una serpentina o meglio una spirale di inox dove una pompa montata nel filtro e collegata ad un termostato si azioni all'occorrenza e mandi l'acqua in questa serpentina che teoricamente dovrebbe scambiare calore con il serbatoio ed uscire a circa 30°C, a parte l'investimento iniziale del pannello e degli accessori questo sistema dovrebbe costare più o meno zero euro al mese, corrente per pompa a parte.

Naturlamente non è un sistema ipotizzabile in vasche da salotto ma in vasche molto grandi o serre.

 

che ne pensate? Sono fuori di mela?

Link to comment
Share on other sites

Della serie: nessun dorma...

 

Mi piace tenervi tutti belli attivi.

 

Allora amici, dopo anni e anni di spaccamenti di testa, bollette enel simili al debito pubblico sono giunto a teorizzare un sistema di riscaldamento abbastanza poco costoso ma mi mancano completamente le basi tecniche per realizzarlo, quindi vi pongo il progetto nella speranza che molti cervelli insieme riescano a capirci qualcosetta.

 

 

Il concetto si basa su un pannello fotovoltaico di piccole dimensioni, tipo quelli da camper per intenderci, che di giorno scaldi un serbatoio coibentato pieno di acqua (o forse olio?) fino a 70° circa posto in prossimità della vasca/impianto. Nel serbatoio farò correre una serpentina o meglio una spirale di inox dove una pompa montata nel filtro e collegata ad un termostato si azioni all'occorrenza e mandi l'acqua in questa serpentina che teoricamente dovrebbe scambiare calore con il serbatoio ed uscire a circa 30°C, a parte l'investimento iniziale del pannello e degli accessori questo sistema dovrebbe costare più o meno zero euro al mese, corrente per pompa a parte.

Naturlamente non è un sistema ipotizzabile in vasche da salotto ma in vasche molto grandi o serre.

 

che ne pensate? Sono fuori di mela?

 

Domanda, hai scritto pannello fotovoltaico (trasforma l'energia solare in energia elettrica), ma forse intendevi pannello solare (sfrutta l'irraggiamento del sole per scaldare l'acqua), giusto?

Link to comment
Share on other sites

Della serie: nessun dorma...

 

Mi piace tenervi tutti belli attivi.

 

Allora amici, dopo anni e anni di spaccamenti di testa, bollette enel simili al debito pubblico sono giunto a teorizzare un sistema di riscaldamento abbastanza poco costoso ma mi mancano completamente le basi tecniche per realizzarlo, quindi vi pongo il progetto nella speranza che molti cervelli insieme riescano a capirci qualcosetta.

 

 

Il concetto si basa su un pannello fotovoltaico di piccole dimensioni, tipo quelli da camper per intenderci, che di giorno scaldi un serbatoio coibentato pieno di acqua (o forse olio?) fino a 70° circa posto in prossimità della vasca/impianto. Nel serbatoio farò correre una serpentina o meglio una spirale di inox dove una pompa montata nel filtro e collegata ad un termostato si azioni all'occorrenza e mandi l'acqua in questa serpentina che teoricamente dovrebbe scambiare calore con il serbatoio ed uscire a circa 30°C, a parte l'investimento iniziale del pannello e degli accessori questo sistema dovrebbe costare più o meno zero euro al mese, corrente per pompa a parte.

Naturlamente non è un sistema ipotizzabile in vasche da salotto ma in vasche molto grandi o serre.

 

che ne pensate? Sono fuori di mela?

 

Domanda, hai scritto pannello fotovoltaico (trasforma l'energia solare in energia elettrica), ma forse intendevi pannello solare (sfrutta l'irraggiamento del sole per scaldare l'acqua), giusto?

 

giusto chiedo venia

Link to comment
Share on other sites

E chi vive in un condominio (come me) ad un primo piano rialzato e tetto al quinto? Secondo me bisognerebbe puntare sul fotovoltaico invece, ma a livello condominiale non so quali sono i parametri per potersi far mettere i pannelli, e quali le spese.

Alla fine, o un sistema a olio semplice, o un sistema invece di immagazzinamento energia elettrica...beh, meglio il secondo no? E' quella che picchia. Il problema è che i condomini fanno mettere le parabole, ma non so per i fotovoltaici se ciascuna casa può usufruire della sua fetta di spazio.

Allora si.

invece mini-loft con dentro serre...perché no?

Link to comment
Share on other sites

io vorrei mettere i fotovoltaice e da quello che mi hanno detto quelli dell'enelsi la regola su per giu è di circa 6-7 mq di spazio ogni 1 kwatt di impianto quindi un impianto diciamo casalingo da 3 kwatt occupa una superfice di 18-21 mq è una bella fetta!!!! io avrei voluto un impianto da 6 kwatt ma purtroppo non ho lo spazio a disposizione ho solo 25 mq di tetto esposto bene!!!

 

Non ho capito molto bene il funzionamento di questa idea....... :dft001:

 

Prendiamo un pannello fotovoltaico da camper che sono quelli piccoli......(non ho id3ea di che dimensioni possano avere) quata corrente produce??? e la corrente ce produce andrebbe ad alimentare una resistenza che scalderebbe l'acqua dentro ad un boiler a 70°C????????

Dopo di che creare una serpentina all'interno del boiler con l'acqua calda e immetterla con una pompa forzando il passaggio,facendo si che l'acqua esca a 30°C?????

 

Solo che quello che dico io come si fa a fare passare una serpentina dentro al boiler???bisognerebbe aprirlo tutto e risaldarlo?

 

Mi interessa moltissimo questa idea se fosse possibile reallizarla da evityare i costi del riscaldamento sarebbe uno spettacolo!!!!

 

E invece utilizzare un sistema eolico al posto del pannello del camper???? che ne pensi Enki???

Link to comment
Share on other sites

io vorrei mettere i fotovoltaice e da quello che mi hanno detto quelli dell'enelsi la regola su per giu è di circa 6-7 mq di spazio ogni 1 kwatt di impianto quindi un impianto diciamo casalingo da 3 kwatt occupa una superfice di 18-21 mq è una bella fetta!!!! io avrei voluto un impianto da 6 kwatt ma purtroppo non ho lo spazio a disposizione ho solo 25 mq di tetto esposto bene!!!

 

Non ho capito molto bene il funzionamento di questa idea....... :dft001:

 

Prendiamo un pannello fotovoltaico da camper che sono quelli piccoli......(non ho id3ea di che dimensioni possano avere) quata corrente produce??? e la corrente ce produce andrebbe ad alimentare una resistenza che scalderebbe l'acqua dentro ad un boiler a 70°C????????

Dopo di che creare una serpentina all'interno del boiler con l'acqua calda e immetterla con una pompa forzando il passaggio,facendo si che l'acqua esca a 30°C?????

 

Solo che quello che dico io come si fa a fare passare una serpentina dentro al boiler???bisognerebbe aprirlo tutto e risaldarlo?

 

Mi interessa moltissimo questa idea se fosse possibile reallizarla da evityare i costi del riscaldamento sarebbe uno spettacolo!!!!

 

E invece utilizzare un sistema eolico al posto del pannello del camper???? che ne pensi Enki???

 

no no mi eroo sbagliato intendevo un pannello solare che scalda l'acqua non che produce corrente, inoltre il serbatoio non deve essere un boiler ma una qualsasi vasca coibentata

Edited by Enki
Link to comment
Share on other sites

Allora un sistema solare termico è composto da collettore solare, tubature coibentate (a volte anche 15mt di mandata e 15 di ritorno), stazione di miscelazione composta da pompa e centralina di comando, liquido antigelo per impianto, raccorderia varia più manodopera e carico impianto.. In linea di massima si dovrebbe collegare un puffer (deposito d'acqua) e uno scambiatore a piastre se si vuole principalmente produrre acqua calda sanitaria. Tutto questo può costarti dai 2000€ ai 3000€ dipende da cosa prendi. Il sistema sarebbe ottimo se collegato a scambiatori di calore di una certa potenza, questi potrebbero cedere tutto il calore prodotto all'acqua.

In parole povere, se si vuole farlo per dare calore a serre o a impianti di un certo livello può anche valere la pena, ma ad uso domestico con pannelli da camper direi proprio di no.....

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Allora un sistema solare termico è composto da collettore solare, tubature coibentate (a volte anche 15mt di mandata e 15 di ritorno), stazione di miscelazione composta da pompa e centralina di comando, liquido antigelo per impianto, raccorderia varia più manodopera e carico impianto.. In linea di massima si dovrebbe collegare un puffer (deposito d'acqua) e uno scambiatore a piastre se si vuole principalmente produrre acqua calda sanitaria. Tutto questo può costarti dai 2000€ ai 3000€ dipende da cosa prendi. Il sistema sarebbe ottimo se collegato a scambiatori di calore di una certa potenza, questi potrebbero cedere tutto il calore prodotto all'acqua.

In parole povere, se si vuole farlo per dare calore a serre o a impianti di un certo livello può anche valere la pena, ma ad uso domestico con pannelli da camper direi proprio di no.....

L'esperto ha risposto.... Grazie Nicola!!!!

Link to comment
Share on other sites

  • 5 months later...

Noooooooooo questa discussione la cercavo da qualche tempo, perchè l'avete interrotta ??? non ci sono soluzioni alternative al classico riscaldatore? mettiamo un attimo da parte chi come mitch o sane/fabrizio hanno serre e quindi locali ad hoc... chi come me e la maggior parte di voi ha un acquario di buone dimensioni (300-400 litri a salire) come fa a risparmiare qualcosa in corrente elettrica?

Non mi dite di riscaldare il locale per diminuire il delta T perchè non posso invitare gli amici e dirgli di portarsi bermuda e infradito a dicembre o gennaio.... la mia posizione geografica non me lo permette.

Link to comment
Share on other sites

Dimenticavo, io come Tatore abito in una palazzina e non solo non posso montare nulla sul tetto ma nememno sul balcone in quanto ho l'appartamento rivolto sui 3 lati piu sfigati per sfruttare l'energia solare ovvero est, nord e ovest, per cui niente pannelli solari o fotovoltaici (che costano un occhio della testa e non converrebbero mai)

Link to comment
Share on other sites

enki su questo sito trovi le spiegazioni e diferenze tra vari tipi di panelli, quelli con acumulo di 150 l costano intorno 900 e,altrimenti su you tube trovi come fare da te.Da un po che sto pensando di provare a farlo,quasi ,quasi...

Link to comment
Share on other sites

io ci ho pensato un po su questo però non sono convinto sul termico,o meglio: per far arrivare l'acqua logicamente bisogna portare dei tubi....allora su un'abitazione nuova ( che hanno l'obbligo per legge di installare impianti tecnologici solari altrimenti non ricevono l'abitabilità) si puo pensare di predisporre le tubazioni in fase di costruzione,ma in una casa esistente come si fa?distruggi metà salotto per portare 2 tubi?rompi il mattone,dai le malte,rifai il colore...non ne vale la pena...

cmq mauro il solare termico come il fotovoltaico funziona anche est-ovest percui non sarebbe un problema il tuo orientamento del tetto..

io il 500lt lo sto coimbentando con pannelli di polistirene su tutti i lati tranne frontale...non so se realmente funzioni ma ci provo...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.