Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Wild A Casa Loro


Maury62

Recommended Posts

  • Replies 16
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tatore

    3

  • sane84

    2

  • Maury62

    2

  • Lis

    2

Top Posters In This Topic

pensa ad un acquario con quei suggestivi giochi di luce(classico effetto Tyndall), niente luce artificiosa al neon, con i discus(o chi per loro), che si mimetizzano nel buio, che durante la riproduzione scuriscono la loro livrea per rendersi ancora più invisibili ai predatori, come avviene in natura, non come vediamo nelle vasche tradizionali, che lo scurimento aumenta in maniera del tutto innaturale il contrasto con l'ambiente circostante.

vederli comparire e scomparire nel buio darebbe la sensazione di essere immerso in quelle acque lontane con loro...

Link to comment
Share on other sites

pensa ad un acquario con quei suggestivi giochi di luce(classico effetto Tyndall), niente luce artificiosa al neon, con i discus(o chi per loro), che si mimetizzano nel buio, che durante la riproduzione scuriscono la loro livrea per rendersi ancora più invisibili ai predatori, come avviene in natura, non come vediamo nelle vasche tradizionali, che lo scurimento aumenta in maniera del tutto innaturale il contrasto con l'ambiente circostante.

vederli comparire e scomparire nel buio darebbe la sensazione di essere immerso in quelle acque lontane con loro...

 

Belle parole Paplu... Purtroppo il 90 % degli acquariofili allestisce la vasca nel modo più esteticamente appagante possibile, dimenticando di informarsi e documentarsi delle reali necessità di chi in quella vasca deve viverci... per lo meno su questo forum i Wildisti (che sono una squadra bella numerosa ormai) stanno creando vasche molto fedeli al biotopo naturale... Continuate così!!!!

Link to comment
Share on other sites

pensa ad un acquario con quei suggestivi giochi di luce(classico effetto Tyndall), niente luce artificiosa al neon, con i discus(o chi per loro), che si mimetizzano nel buio, che durante la riproduzione scuriscono la loro livrea per rendersi ancora più invisibili ai predatori, come avviene in natura, non come vediamo nelle vasche tradizionali, che lo scurimento aumenta in maniera del tutto innaturale il contrasto con l'ambiente circostante.

vederli comparire e scomparire nel buio darebbe la sensazione di essere immerso in quelle acque lontane con loro...

 

Belle parole Paplu... Purtroppo il 90 % degli acquariofili allestisce la vasca nel modo più esteticamente appagante possibile, dimenticando di informarsi e documentarsi delle reali necessità di chi in quella vasca deve viverci... per lo meno su questo forum i Wildisti (che sono una squadra bella numerosa ormai) stanno creando vasche molto fedeli al biotopo naturale... Continuate così!!!!

 

La prossima vasca in programma, l'allestirò il più possibile a mò di biotopo, perché voglio proprio studiare la parte naturale e comportamentale dei selvatici. Al diavolo luci e piante o altro che non sia strettamente correlato al vero biotopo di provenienza. Questi pesci già vengono estirpati dal loro ambiente per vivere il resto della loro vita tra quattro vetri, almeno potremmo sforzarci di ricreare un ambiente che somigli alla loro casa, prendendo spunto dal video che ha postato Maurizio, che ringrazio...viva la natura!

Link to comment
Share on other sites

più che altro di quel video mi ha colpito il buio, e come questi pesci, famosi per i loro colori, siano in realtà fatti per non essere visti, soprattutto in riproduzione, dove si scuriscono non per caso come sembra nelle nostre vasche, ma per mimetismo!

ne ho discusso a Lainate con Salvo di questo argomento, e sinceramente rendendomi conto di questo ho iniziato a pensare all'acquario naturale in maniera diversa, magari non bellissimo da vedere e fuori dalla mia portata atttualmente, ma non per questo non interessante.

il fatto è che pesci selvatici mi piacerebbe vederli in un ambiente più simile possible a quello in cui si sono evoluti, per osservare e scoprire le caratteristiche che l'evoluzione ha dato loro, cose che altrimenti passerebbero inosservate, quantomeno ai miei occhi.

non è questione di dove il pesce è nato e cresciuto prima di venir pescato, ma di dove si sono plasmati i suoi geni per generazioni.

credo che quando potrò fornire al pesce tale ambiente(se mai ne sarò in grado), allora sarò pronto per passare al discus e al selvatico, prima non ha molto senso...per me

Link to comment
Share on other sites

HIHIHIHI Jamy speriamo che almeno i vetri siano 5 hahahahaha

Cmq si a modo mio anche io mi stò spostando sul wild, e lo studio è ancora parecchio :-)))))

Link to comment
Share on other sites

Il video è molto bello e verosimile ma...

 

non posso fare a meno di chiedermi come hanno fatto a girarlo...le inquadrature sono troppo ravvicinate e accurate,i pesci per nulla impauriti....insomma anche lo stacco dalle immagini iniziali esterne e quelle subacque sembra fatto apposta per indurre a pensare che la telecamera sia immersa ma:la luce in quell'acqua dovrebbe essere minima e quindi per riprendere bene essere molto vicini...ma molto... e a meno di elaborazioni successive sembra che invece l'operatore sia a pochi cm dal pesce anche quando zoomma sui piccoli non ha alcuna incertezza ne tentennamento...

 

insomma molto difficile fare un video così in una mezza palude e sopratutto la mancanza di vedere un minimo di difetti mi fa pensare che sia stato girato in un acquario...

 

comunque bello!

Link to comment
Share on other sites

HIHIHIHI Jamy speriamo che almeno i vetri siano 5 hahahahaha

Cmq si a modo mio anche io mi stò spostando sul wild, e lo studio è ancora parecchio :-)))))

 

Sai, si dice sempre tra quattro mura, ed io ho solo cambiato la parola in vetri....ahahah grande!!!

Link to comment
Share on other sites

più che altro di quel video mi ha colpito il buio, e come questi pesci, famosi per i loro colori, siano in realtà fatti per non essere visti, soprattutto in riproduzione, dove si scuriscono non per caso come sembra nelle nostre vasche, ma per mimetismo!

ne ho discusso a Lainate con Salvo di questo argomento, e sinceramente rendendomi conto di questo ho iniziato a pensare all'acquario naturale in maniera diversa, magari non bellissimo da vedere e fuori dalla mia portata atttualmente, ma non per questo non interessante.

il fatto è che pesci selvatici mi piacerebbe vederli in un ambiente più simile possible a quello in cui si sono evoluti, per osservare e scoprire le caratteristiche che l'evoluzione ha dato loro, cose che altrimenti passerebbero inosservate, quantomeno ai miei occhi.

non è questione di dove il pesce è nato e cresciuto prima di venir pescato, ma di dove si sono plasmati i suoi geni per generazioni.

credo che quando potrò fornire al pesce tale ambiente(se mai ne sarò in grado), allora sarò pronto per passare al discus e al selvatico, prima non ha molto senso...per me

Paplu (Alessandro) tu ti spingi fino a dove nemmeno i discussofili più esperti vogliono spingersi. Diciamo che posso dire, appannaggio dei wildisti, che il discus come specie è studiato per la sua forte variabilità/interazione gene-ambiente (vi consiglio questo numero di aqua, International Journal of Ichthyology - in inglese), e non solo in ittiologia ma in biologia in generale. l'ho spesso detto e non mi stanco mai di dirlo: anche se considerato un pesce di...cristallo, è invece fortemente propenso ad adattarsi, ovviamente con accorgimenti che non possono dare alla specie i dilettanti dell'informazione (essere esperto non vuol dire avere discus, essere dilettante non vuol dire non averne).

Ma ahimé non sono certo un metro di vasca a far sentire bene i pesci, o, secondo me, due radici. Studiarli nel loro comportamento vuol dire davvero capire molto di loro, della loro gregarietà, del perché sono ciclidi, e cosa vuol dire e comporta trovare il giusto compromesso. Certo è, che secondo me, ci sono altri pesci sempre dello stesso areale che non dovrebbero assolutamente essere spostati dal loro areale.

Link to comment
Share on other sites

Il video è molto bello e verosimile ma...

 

non posso fare a meno di chiedermi come hanno fatto a girarlo...le inquadrature sono troppo ravvicinate e accurate,i pesci per nulla impauriti....insomma anche lo stacco dalle immagini iniziali esterne e quelle subacque sembra fatto apposta per indurre a pensare che la telecamera sia immersa ma:la luce in quell'acqua dovrebbe essere minima e quindi per riprendere bene essere molto vicini...ma molto... e a meno di elaborazioni successive sembra che invece l'operatore sia a pochi cm dal pesce anche quando zoomma sui piccoli non ha alcuna incertezza ne tentennamento...

 

insomma molto difficile fare un video così in una mezza palude e sopratutto la mancanza di vedere un minimo di difetti mi fa pensare che sia stato girato in un acquario...

 

comunque bello!

 

sono d'accordo con te, e vero il video e bello ma poco credibile. seguire una coppia in medio naturale da la deposizione fino a la schiusa mi sembra a dire la verità un può impossibile, solo se non hanno costruito una specie di gabbia intorno a loro :017:

Link to comment
Share on other sites

...gli esemplari sono quelli, il biotopo pure, i pesci sembrano sfrangiati come si trovano in natura. La cosa che mi insospettisce invece sono le pance piene :dft008: :undecided:

Link to comment
Share on other sites

Lo avevo pensato anche io e lop avevo scritto mesi fà quando (mi sembra Elwood) aveva postato lo stesso video, guardate il fondale, sempra una parete, che sia un acquario?? però è troppo naturale e ho notato che le pinne non sono perfette.... ma delle riprese così mi sembrano impossibili da fare, possibile che i pesci stiano li a deporre tranquilli quando a pochi metri di distanza c'è un uomo che li filma? magari con una luce subaquea?

 

Tato, hai detto delle pance piene, in natura è difficile trovarli tali in quanto hanno meno possibilità di trovare cibo?

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.