Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Microsiemens Giusti


Maury62

Recommended Posts

Qual'è il valore ottimale di conduttività per i discus?

Esiste un valore unico o si deve differenziare per: Tipologia (Wild- Ibridi) - Età - Malattie - Provenienza? Un valore alto inibisce o favorisce la crescita?

E' un parametro vedo molto discusso nella riproduzione,ma non molto nella fase "normale" di vita del discus.

Agli specialisti la parola!!! sign0098.gif

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tatore

    2

  • Astro

    2

  • sane84

    1

  • Maury62

    1

Top Posters In This Topic

io rispondo anche se non sono esperto mauri ;) ;) ;) ti dico la mia o quello che so io cosi vediamo se è corretto!!!!

 

Da quello che so io su usando valori di Microsiemens differenti per le varie fasi,tipo per la riproduzione bisogan avere un valore abbastanza basso intorno ai 100 direi........per l'accrescimento si può stare anche sui 400-500 Microsiemens (io tengo i miei giovani su quel valore)

Considera che sono pesci che arrivano da zone dove l'acqua a dei valori di Microsiemens molto molto bassi!!!!! quindi secondo me i salvatici conviene tenerli a dei valori i piu simili a quelli dove si trovavano in natura!!!!

 

Il motivo per il quale bisogan tenere il valore basso in riproduzione non lo so.....penso che il valore basso li stimoli e posso favorire la schiusa..........

 

;) ;) ;) ;)

Link to comment
Share on other sites

No, non sono d'accordo.

I microsiemens, possono indicare il totale degli ioni in soluzione per cm (µS/cm), per farla breve, ma non indicano quali.

Se io ti dico che ti riempio il piatto, e non ti dico di cosa...sono sicuro che non mangeresti volentieri.

Vale la stessa regola per i discus, ossia che non c'è una regola, ma empiricamente se ci fosse, i microsiemens di un'acqua per i selvatici, dovrebbero oscillare tra i 50 µS/cm e i 350 (heckel-brown rispettivamente ed empiricamente). Ma Tale valore non indica solo durezza totale e temporanea (°dGH e °dKH) complessivamente, include anche tutti gli altri ioni che si trovano in acqua, inclusi gli inquinanti, nitrati, nitriti, fosfati et similia.

Alla luce di questo come si può quindi ipotizzare una conduttività ideale, se non si conoscono almeno i valori di durezza carbonatica e totale? E' assurdo, no?

Io ho avuto, per esempio, zero di GH, zero di KH e 800 di conduttività. Perché? Perché la vasca era di 200 litri, e conteneva 8 discus adulti e due in ripro. Tutto casuale. In quel caso a durezza zero...secondo voi cosa faceva salire il valore del conduttivimetro? Ovviamente il nitrato e il fosfato. Quest'ultimo facilmente rilevabile anche da un pH che scendeva in caduta libera.

 

Concludendo: se l'acqua ha, per esempio, 50 µS/cm, siamo sicuri che è praticamente povera di tutto, e priva di durezza (non rilevabile è più corretto) totale e carbonatica. Ma è altrettando incerto che in una vasca il totale dei microsiemens non sarà mai la lettura del GH e del KH insieme, ma di una miriade di altri ioni che falsificano le aspettative.

Invece se misuriamo la conduttività dell'acqua di rete, che i teoria dovrebbe avere bassissime concentrazioni di nitrato e fosfato, possiamo fare un bilancio tipo: 500 µS/cm corrisponderanno sempre ad un KH intorno all'8-9, GH intorno al 14 e via..

Link to comment
Share on other sites

Esatto Salvo... è difficilissimo fare una correlazione tra conducibilità e KH e/o GH...

Un giorno googleando ho letto la domanda: ma a quanti microsiemens corrisponde un grado di GH?

Nessuna risposta postata. Ma è l'unica risposta che potevano dare, perchè non c'è una correlazione universale, io a quella domanda avrei risposto: Dipende!

 

Cos'è il gH? é la durezza dell'acqua espressa come la somma di ioni di Ca++ (calcio) e Mg++ (magnesio). Ma tali metalli (ebbene si, sono metalli, non si disciolgono in acqua al loro stato elementare, ma sotto forma di Calcio cloruro, Calcio solfato, Calcio Solfito, Calcio Fosfato, Calcio Carbonato, potrei andare avanti ore a scrivere, e poi ricominciare col Magnesio !!! Quindi la conducibilità varia a seconda se hai più o meno Calcio o Magnesio, e a seconda di che tipo di sale è disciolto, perchè 1 grammo di Calcio Cloruro in un litro d'acqua darà un gH e una conducibilità diversi rispetto a 1 grammo di Calcio Solfato....

 

Ho lasciato volutamente perdere altri fattori che aggiungono molteplici variabili anche rilevanti (es: l'idratazione di un sale) perchè sono sicuramente andato OT, per rispondere alla tua domanda Maury, i wild in natura vivono a conducibilità comprese tra 10 e 50 microsiemens di una miscela di sali che madre natura ha fatto e bisognerebbe approfondire e utilizzare, perchè quello è il nostro standard, anche se per motivi di stabilità di valori e facilità di gestione è megli stare nei valori detti da tatore, per gli ibridi fa tanto invece come sono stati abituati e cresciuti, si legge di discu che vivono a 1200 microsiemens...

 

Per esperienza io li mantengo a conducibilità 400-500, li vedo meno stressati e più belli che a conducibilità inferiori, ma li riproduco con soddisfazione solo sotto i 150!!!

Link to comment
Share on other sites

grazie ragazzi immaginavo che quello che sapevo io era molto alla carlona!!!!!

so che c'è sempre da imparare e tanto!!!!! ;) ;) ;)

Link to comment
Share on other sites

Si, ma è meglio dirle le cose, Astro...solo così si cresce. Sane84 è stato super-esaustivo.

Io mi batto sempre dicendo che non esistono valori che possono essere non misurati almeno finché non riusciamo a tracciare una curva facendo proporzioni tra gli uni e gli altri. Come nel marino c'è un preciso rapporto tra Ca e Mg, che addirittura si ristabilisce da solo alzando l'uno o abbassando l'altro, così nel dolce i valori, tutti, almeno finché non si sviluppa l'occhiometro ma per "quella" vasca, non si può generalizzare. Venti vasche possono avere fluttuazioni e oscillazioni di pH e durezza diversi, avendo magari (nel caso delle vasche avviate da molto) conduttività altissima, e durezza zero. Io che ho vasche relativamente nuove, ho ancora dovunque KH 0 e pH 7,2-7,3, e conduttività di 130-110 µS/cm a volte ma lo trovo di un normale pazzesco. Perché conosco l'iter delle vasche che hanno pochi mesi, ma conosco anche la fretta quanto può essere cattiva consigliera.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.