Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Bleher's Discus Vol 2 - Passo Indietro, 'back To Nature'


tatore

Recommended Posts

Ho appena finito di tradurre alcuni paragrafi del volume due del Bleher's Discus Vol II, e ormai a distanza di mesi in cui mi sento coinvolto sia lavorativamente che emotivamente dal Bleher's Discus II (di prossima uscita, probabilmente in inglese tra pochissimo) devo notare che Heiko lascia molto parlare i personaggi che stanno intorno al discus, ma i veri personaggi. E finisci con il conoscere meglio Heiko, che è protagonista assoluto del mondo dei discus, non solo come biologo, scopritore, scienziato, scrittore e...non finisco più, ma anche come consigliere e puntualissimo osservatore che da (rispetto al primo) tutto lo spazio del mondo agli allevatori che parlano di se, dei successi e degli insuccessi, senza filtri e senza censura (Heiko non conosce censure).

 

Sostanzialmente ho sempre l'impressione che ci sono due mondi paralleli: un mondo che torna al luogo di origine, come i salmoni che tornano alle origini risalendo faticosamente i fiumi lasciando il mare, per dare prima di lasciare il mondo, quello che qualcuno ha dato loro: la vita.

Una parte del mondo, grande, tende (per fortuna) a rivalutare gli esemplari selvatici, un vero e proprio "back to nature", raccontato in maniera ....speciale, da un Heiko antologico, davvero.

 

Un'altra parte del mondo invece ha per sempre (o quasi) abbandonato le varianti o forme naturali, per avvicinarsi a dei capricci (e anche molto costosi), che, nulla di male, si fa sempre più fatica a chiamare discus. Sempre senza criticare la tendenza.

Forse quello che si percepirà per tutto il libro è un filo che accomuna i migliori allevatori (migliori non vuol dire GROSSi): il non finire mai di considerare il discus come un animale, con le sue esigenze vitali, la sua biologia e la sua natura.

 

Heiko Bleher pur dando la parola a tutti gli allevatori, professionisti e amatoriali, non si lascia sfuggire l'oppurtunità con la sua sagacia di chiedere spesso "Perché?" su tanti argomenti, e sembra che anche la Sua natura di...(scusate) naturalista, vorrebbe essere profusa dovunque. Io non finirò mai di ringraziare Heiko, perché forse con molto anticipo sulla tabella di marcia sono fortunato ad apprendere tutto quello che si può sapere sull'allevamento, sugli allevatori, storia e modernità, ma lo ringrazio principalmente per un motivo:

 

la veste di giudice Heiko Bleher consiglia di metterla SOLO durante i contests, ma dopo quelli, bisogna tornare a vivere il discus come un animale, e non come un oggetto tristemente manipolato come fosse prodotto finale di selezione di eugenetica che ricorda tristi periodi in cui l'uomo aveva perso la caratteristica umana.

Heiko (io sento che) invita sempre a dare uno sguardo alla natura, all'Amazzonia, e poi guardare le vasche, e lo consiglia anche a persone che vendono 100,000 discus al mese-

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 21
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • tatore

    7

  • Astro

    4

  • Heiko Bleher

    4

  • sane84

    3

...questo libro è un altro capolavoro, interamente basato su fatti, e su 60 anni di allevamento. Io sono sempre affascinato dalla letteratura di spessore.

Link to comment
Share on other sites

No, penso che avverrà molto prima..anche se ancora il lavoro è tanto. Non posso fare pronostici, ma la copertina la vedrete moooolto prima di natale.

Link to comment
Share on other sites

No, penso che avverrà molto prima..anche se ancora il lavoro è tanto. Non posso fare pronostici, ma la copertina la vedrete moooolto prima di natale.

 

 

pero ti devi dare anche te una mossa, dai !!! che faccio inizio la terza volta a leggere il vol 1 ?

Link to comment
Share on other sites

No, penso che avverrà molto prima..anche se ancora il lavoro è tanto. Non posso fare pronostici, ma la copertina la vedrete moooolto prima di natale.

 

 

pero ti devi dare anche te una mossa, dai !!! che faccio inizio la terza volta a leggere il vol 1 ?

 

 

Ciao a tutti, ciao Salvo,

 

Salvo, tu sei veramente grande, grazie mille per il tu complimenti, i grazie tanto per le belle traduzioni chi fai. Io sono fiero de te de farlo cosi veloci. Adesso stampiamo in Febbraio Inglese, Francese i Tedesco, i spero Italiano con Spagnolo en Marzo - Aprile (Spagnolo sta un pò più avanti da te...)..

 

Anche Natasha piaciuto i tu commenti i devo dire a me più de tutto "Heiko non conosce censure" – è 100% vero, i sai è per quello chi i no ce tanti amici... (magari e miglior cosi perche i amici o persone chi no le piacce la verità, i fatti veri, no ce bisogno da tenere...

 

Grazie, sempre

Heiko

 

PS: Grazie anche per adesso entrare denuovo facilmente en Discusclub.net

Link to comment
Share on other sites

Da come mi sembra di aver capito questo libro sarà veramente il volume di riferimento per quanto riguarda l'allevamento e la gestione dell'animale discus. Leggendo il primo volume abbiamo messo le basi per la conoscenza storica, scientifica e biologica del pesce che tutti amiamo, della sua provenienza e della sua terra (acqua), con il secondo antologico volume potremmo anche capire a livello più pratico le metodologie di allevamento dei più importanti allevatori... meglio di così.....

Link to comment
Share on other sites

Da come mi sembra di aver capito questo libro sarà veramente il volume di riferimento per quanto riguarda l'allevamento e la gestione dell'animale discus. Leggendo il primo volume abbiamo messo le basi per la conoscenza storica, scientifica e biologica del pesce che tutti amiamo, della sua provenienza e della sua terra (acqua), con il secondo antologico volume potremmo anche capire a livello più pratico le metodologie di allevamento dei più importanti allevatori... meglio di così.....

Intanto grazie a Heiko per le belle parole. Ormai sono anni che ci conosciamo e leggo capillarmente quello che scrivi, quindi spesso ho l'impressione di condividere con te alcune tue esperienze. Una bella sensazione che coi libri Bheler's Discus condividerai definitivamente col resto del mondo.

 

@Mitch: il secondo volume sarà la decisa riprova che non esistono metodologie di allevamento ideali, anche se alcuni dettagli che accomunano tutti ci sono. Pochi ma ci sono. E' una ..rivelazione per tanti aspetti, ecco perché sono anche stato avido nel 'lavorarlo'. Hai bisogno di leggerlo. E' questa la sensazione che hai, e non è ovviamente un particolare che riguarda solo l'allevatore che in quanto tale sa già come muoversi, ma riguarda anche l'appassionato e colui che non ha ancora discus, perché può farsi un'idea delle false patine di difficoltà che circondano erroneamente l'allevamento del discus, rendendolo un pesce non difficile ma affascinante. Il fascino che inevitabilmente va a scemare quando l'informazione ti presenta l'oggetto che va messo all'ingrasso, nel cubo e con il flagyl, e non la maestosità o la bellezza della sua biologia/etologia.

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi non vedo davvero l'ora di vederlo!!!!!

Salvo sul primo volume ho la dedica di Mr Bleher,nel volume due oltra ad un altra dedica di Mr Bleher vorrei se possibile anche la tua dedica Tato,possiamo dire grazie a te se avremo questo magnifico libro in italiano!!!!

Grande!!!!!e buon lavoro!!!!! :goodjob: :goodjob: :goodjob: :goodjob:

Link to comment
Share on other sites

Mentre ti rispondo ho sotto mano la traduzione..i tempi sono "risicati" e anch'io ho voglia di condividere con voi questa fantastica opera. :thumbsu: E' una sensazione strana assorbire senza poi rilasciare (come il carbone attivo :011: ).

Grazie Astro, ma non sono così importante.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.