Jump to content

Dopo 10 anni, dal 22 dicembre 2023,  sarà possibile iscriversi per i nuovi naviganti, fare il login per gli utenti storici,  commentare tra i post esistenti o aprirne di nuovi per ripristinare le interazioni che sui social network sono diventate caustiche, sporche e mai in linea con le richieste. Avendo constatato il livello spazzatura delle pagine malfrequentate, speriamo, anche con lento ripristino, di rifare quello che eravamo stati in grado di costruire un tempo glorioso. Buona navigazione a tutti

 

dc.png

admin admin

Ph Mega In Vasca Nuova


Recommended Posts

"fratelli", sono a chiedere vostri illuminati pareri :-)

 

a 12 giorni dall'avviamento, ho i seguenti valori di acqua in vasca

 

Cond 360

KH 4,0

GH 6,0

NO2 = 1,5 mg/l

NO3 = 15 mg/l

PH = 8,00 - 8,2 !! ( due test differenti )

 

pensavo che il PH scendesse con il maturare del filtro, invece pare sempre inchiodato li

 

che famo ? troppo presto per qualsiasi cosa ? come lo abbassiamo ?

 

il mio impianto di osmosi esce a circa 5,5/6 ph, kh 0-1, cond 9/10

 

il rubinetto ( eccolo li ) esce a PH 8 suonati , KH 4, cond 370

 

vi adoro

 

Giancarlo

Link to comment
Share on other sites

Ciao, bello. Adesso ci leggiamo, ma ci siamo finalmente conosciuti.

Non temere per il tuo pH, perché la tua vasca è ancora in fase di maturazione, anzi dovresti avere sto vedendo che hai i canonici nitriti (NO2) che si avvicinano verso il fondo scala, se nel contempo hai "nutrito" i batteri nitrificanti con piccole quantità di mangime per favorire il loro insediamento.

 

Detto questo, non ti allarmare, continua ad aspettare e semmai ancora qualche pizzichino di cibo se la vasca è "ignuda".

Per quel che concerne l'impianto ad osmosi: ricorda che produce acqua senza né sostanze tampone (carbonati °dKH), né acidificanti, ma solo acqua con lo sballottamento degli ioni idrogeno (due per molecola: H2O) che nel momento di riassestamento post-produzione danno il risultato del pH acido, ma non tenerlo in considerazione.

 

Il pH dell'acqua di osmosi deve essere ed è neutro (7,00). Non dovrebbe avere sostanze che prevalgono.

I valori della tua acqua d'acquario (parlo di durezza) sono direi perfettissimi, anzi ti aggiungo che 4 °dKH sono anche pochi MA non toccare nulla :dft011: Va bene così.

Gianca, hai foto della vasca, è arredata? Messo qualche abitante per agevolare il ciclo dell'azoto? Giusto per impicciarmi degli affari tuoi :dft002:

Link to comment
Share on other sites

Ave, mitico Cesare :-)

 

vero, una volta visti di persona è tutto più semplice ed anche più allegro ( almeno per me )

 

ti confermo che ho ripreso a respirare, fortuna che sei una scheggia nel rispondere ;-)

 

non ho foto ma la faccio in serata e la posto

 

"dentro" ci sono solo una radiciona in resina e due piantine in seta ( tutto finto, evvai.. ), il fondo non è abbondante (tanto non ho piante vere ) ed è in quarzo; dovrebbe essere tutto di buona qualità

 

da Riccardone ho preso un "ancistrussino" e due "corydorassini" per fare un po' di "massa biologica", li alimento bene e regolarmente ( per il momento non si sono lamentati ), si comportano bene ( sono attivi, curiosi ed affamati )

 

per completezza di informazione aggiungo che il mio bimbo ha battezzatto "wall-e" l'ancistrus (dall'omonimo cartone) e "crash" ed "eddy" i corydoras (era glaciale) ma non credo questo abbia influito sul PH :-) :-)

 

a parte le battute, mille grazie di averci tranquillizzati "al volo"

 

Gianca

Link to comment
Share on other sites

I valori sono nella norma, il ph lo potrai aggiustare una volta che il filtro sarà giunto a completa maturazione. Not con piacere che non sono l'unico sfigato a dover battagliare con acqua di rete a ph sempre sopra l'8. Comunque vai tranquillo... ciao

Link to comment
Share on other sites

I valori sono nella norma, il ph lo potrai aggiustare una volta che il filtro sarà giunto a completa maturazione. Not con piacere che non sono l'unico sfigato a dover battagliare con acqua di rete a ph sempre sopra l'8. Comunque vai tranquillo... ciao

 

grazie Mitch

 

direi che ho definitivamente compreso che il ph non si "taglia" con l'osmosi, come avviene per KH e GH

 

speriamo che il filtro maturo mi acidifichi alla grande : Valentino46 mi accennava a 0,5/1 punto in meno, a te cosa ha dato ?

 

Gianca

Link to comment
Share on other sites

Beh, che il taglio con osmosi non contribuisca al settaggio del ph su livelli ottimali non è proprio vero. Io come ti ho detto non posso permettermi di utilizzare acqua di rubinetto al 100% neanche nelle vasche di accrescimento, in quanto per quanto possa essere maturo il filtro purtroppo parto sempre da valori sopra l'8. Quindi utilizzo anche l'acqua osmotica per regolare il valore intorno alla neutralità, infatti al massimo cerco di tenere un 7. Più che gli estratti tropicalizzanti io preferisco filtrare con torba l'acua in stabulazione, o più semplicemente introduco il sacchetto in vasca. Per le vasche da riproduzione uso solo acqua osmotica reintegrata con sali e introduco torba. Alla fine devi trovare la tua soluzione ideale per in primis mantenere dei buoni valori stabili in vasca anche in relazione ai cambi. Quindi dovrai calcolarti la percentuale di RO da mischiare all'acqua di rubinetto trattata, ma ti ripeto queste cose le metti apposto quando il filtro ha finito il ciclo dell'azoto ed è a pieno regime, anche perchè per fare gli aggiustamenti devi conoscere i dati definitivi da cui partire. ma non ti preoccupare, qualche test sottomano e l'occhiometro sempre acceso e non avrai problemi....

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto diverse rilevazioni di pH su diversi impiani ad osmosi di amici e parenti.

Personalmente alcuni davano un pH in uscita circa 5.5 e altri 7.5..ma quando andavo comunque a tagliarla, ottenevo il medesimo risultato, pH a 7.5 circa.

 

Non è che il filtro ti acidificherà tantissimo, anche perchè non è così semplice come questione.

Sicuramente dopo mesi con un valore di °dKH stabile avrai un pH stabile, difficilmente si può fare una stima adesso, ma se il valore di °dKH sarà 4 arriverai col tempo ad avere un pH attorno a 6.8/6.9, ma anche un valore neutro -7- va bene per l'allevamento.

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto diverse rilevazioni di pH su diversi impiani ad osmosi di amici e parenti.

Personalmente alcuni davano un pH in uscita circa 5.5 e altri 7.5..ma quando andavo comunque a tagliarla, ottenevo il medesimo risultato, pH a 7.5 circa.

 

Non è che il filtro ti acidificherà tantissimo, anche perchè non è così semplice come questione.

Sicuramente dopo mesi con un valore di °dKH stabile avrai un pH stabile, difficilmente si può fare una stima adesso, ma se il valore di °dKH sarà 4 arriverai col tempo ad avere un pH attorno a 6.8/6.9, ma anche un valore neutro -7- va bene per l'allevamento.

 

Ti ringrazio !

 

quindi attendo un po' di giorni e vedo a che punto siamo ( altrimenti i miei due cuccioli restano da Riccardone a svernare ! )

 

Gianca

Link to comment
Share on other sites

Beh, che il taglio con osmosi non contribuisca al settaggio del ph su livelli ottimali non è proprio vero. Io come ti ho detto non posso permettermi di utilizzare acqua di rubinetto al 100% neanche nelle vasche di accrescimento, in quanto per quanto possa essere maturo il filtro purtroppo parto sempre da valori sopra l'8. Quindi utilizzo anche l'acqua osmotica per regolare il valore intorno alla neutralità, infatti al massimo cerco di tenere un 7. Più che gli estratti tropicalizzanti io preferisco filtrare con torba l'acua in stabulazione, o più semplicemente introduco il sacchetto in vasca. Per le vasche da riproduzione uso solo acqua osmotica reintegrata con sali e introduco torba. Alla fine devi trovare la tua soluzione ideale per in primis mantenere dei buoni valori stabili in vasca anche in relazione ai cambi. Quindi dovrai calcolarti la percentuale di RO da mischiare all'acqua di rubinetto trattata, ma ti ripeto queste cose le metti apposto quando il filtro ha finito il ciclo dell'azoto ed è a pieno regime, anche perchè per fare gli aggiustamenti devi conoscere i dati definitivi da cui partire. ma non ti preoccupare, qualche test sottomano e l'occhiometro sempre acceso e non avrai problemi....

 

Ti ringrazio !

 

ricevuto, vediamo come va fra alcuni giorni ( incrocio tutto l'incrociabile )

 

se il PH non accennerà a scendere vi risentirò e con il vs aiuto inizieremo a metterci mano

 

non voglio trattare male i miei due piccoli, piuttosto li lascio da Riccardone un po' di più

 

Gianca

Link to comment
Share on other sites

ecco la foto promessa

 

Bella! sign0098.gif

Ma è per una coppia o per un branchetto?

 

è destinata ad una coppia già acquistata da Riccardone ( è una coppia "di fatto" :biggrin: )

 

appena abbiamo il filtro a posto .. ci precipitiamo a prenderli

 

Gianca

Link to comment
Share on other sites

Gianca, la vasca è bella..anche se avrei optato per una radice di torba e due anubias vere -molto simili a quelle- che non necessitano cure particolari.

La coppia mi piace, soprattutto il cobalt.

Ottimo per quel che riguarda le taniche, noto con piacere che hai messo in pratico quello che abbiamo analizzato -chiacchierando- il 7/11 al ristorante.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.




  • Risposte

    • LorenzoBrigant3
      Valori ottimali ma due discussioni non mangiano e presentano feci bianche. ho fatto trattamento con flagelli cp senza beneficio. Ora ho preso anti fluke wormer avete esperienza nel trattamento con questa sostanza 
    • Gio79
      Mi chiamo Giovanna e vivo a Udine, da un pò di anni mi sono appassionata al mondo degli acquari. Dopo le prime esperienze "basic" mi sono innamorata del mondo degli Oranda, più precisamente dei Shogun e testa di leone. E' stata una bella scuola per quanto riguarda ogni forma di malattia......attualmente ne possiedo otto, in salute, di circa 14 cm in un acquario dedicato unicamente a loro. Da settembre dell'anno scorso ho deciso di lanciarmi in una seconda sfida, Discus. Attualmente possiedo sei Stendker di taglia 12-14 cm. La maggiore difficoltà è stata quella di entrare in simbiosi con il loro carattere e timidezza (nettamente opposta agli oranda). Ho fatto buoni progressi .. spero di continuare così 🙂! Chiedo il vostro consiglio per una situazione atipica..uno dei Discus, fin dal primo giorno rifiuta ogni forma di mangime granulare (provati tutti) vuole solo artemia dalla mia mano!  Ho necessità di abituarlo come il gruppo a mangiare anche altro, sto valutando di dare solo il cibo che gli altri mangiano regolarmente (artemia, granulare all'aglio, spirulina + vitamine, original stendker granulato, askoll diet blu/rosso ..ecc..) e vedere se dopo qualche giorno di digiuno cede.  Cosa ne pensate? quanti giorni può stare senza cibo senza rischiare la salute? Inoltre due volte alla settimana doso Seachem Discus Trace perchè ho paura che mangiando solo artemia (imbevuta con vitamine o aglio) non abbia tutte le sostanze nutritive necessarie.  Spero mi possiate aiutare, grazie Giovanna 
    • Gattosilvestro
      Con la scusa vi mostra la coppia 😁
  • Images

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.