Jump to content
Sign in to follow this  
oannes

Biotopo amazzonico: quando i sogni diventano realtà

Recommended Posts

@Upacciu

il problema dell'acqua qui da noi è sempre presente, una volta liquame, nafta, pesticidi,ecc.

infatti quando leggo di appasionati di discus che tagliano l'acqua di osmosi con l'acqua di rubinetto l'invidio (cosa che facevo anche io qualche decenniio fà)

Da noi è un operazione ad alto rischio, pensa che il mio primo impianto di osmosi lo comprai circa venticinque anni fà per poter allevare i discus

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi altum bellissimi dove li hai comprati? La vasca chi te la fa? Anche io vorrei fare qualcosa di simile......per questo chiedo.

Edited by Upacciu

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le cisterne no

 

ok sei attrezzato benissimo..hai deciso poi come scaldare l'acqua? isolerai con qualcosa le cisterne dell'acqua?

Antonio le cisterne non saranno isolate ne con  lana di vetro ne da qualsiasi isolante termico.

La cisterna da 300 litri serve per l'accumulo di acqua osmotica , tramite una pompa esterna o un filto esterno  riempirò quella in acciao di circa 200 litri.

Nella  cisterna in acciao sarà preparata l'acqua con i sali e qui verra torbata per qualche giorno con un fultro esterno della eden,.

Quanfdo effetuerò i cambi,  al momento utilizzerò il fornellone a gas per riscaldare l'acqua a circa 30°C e per cascata arriverà direttamente in acquario con una temperatura più bassa dei 30°C .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi altum bellissimi dove li hai comprati? La vasca chi te la fa? Anche io vorrei fare qualcosa di simile......per questo chiedo.

Gli altum altum prer trovarli in italia è impossibile. Devi cercare da qualche importatore tedesco, ma ti dico subito che non è facile.

 

La vasca in acrilico è stata costruita da una ditta locale del ragusano. La ditta è composta da un gruppo  di falegnami,  ma acquariofili appasionati di marino che hanno iniziato a lavorare questi materiali , come il plexigass, l'acrilico da qualche anno per gioco.

Fino a diventare dei veri professionisti.

Ti posso dire che sono una delle poche aziende in italia che lavora l'acrilico.

Ho visto diverse vasche in acrilico costruite e ti posso dire che il vetro extrachiaro in confronto è opaco.

Forme e dimensione incredibili, parallepido, cilindriche, ecc

Magnifica è la vasca in azienda di 10.000 litri in acrilico allestita come marino mediterraneo; dove cernie , balestra, saraghi e polpi nuotano a tu per tu.

Ulno degli ultimi  lavori che hanno creato è una vasca dicirca 6000 litri in un negozio di pesca dove sky ha fatto delle riprese il mese scorso.

Io sono uno dei primi acquariofili dolce ad allestire quest avasca e pertanto e una sfida che ho voluto affrontare con loro, perchè sono sicuro che le vasche in acrilico saranno il futuro dell'acquariofilia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi vi aggiorno della situazione venerdì scorso  08 febbraio mi hanno consegnato la vasca in tarda mattinata, prima con il montacarichi abbiamo sceso la vasca di 250 litri della ferplast e poi con trepidazione sempre con il montacarichi si è portata sù la nuova vasca in acrilico con il mobile tavolo.

Io ero distrutto perchè dal primo mattino (sempre per mancanza di tempo) avevo traslocato e svuotata la vasca vecchia e sistemato in salotto gli altum in una vasca di circa 200 litri per qualche giorno.

Io per motivi di lavoro e gli artigiani che hanno costruito la vasca e mobile concordiamo di completare l'assemblaggio per lunedì 11 febbraio.

 

post-1933-0-93294300-1360955476_thumb.jpg

post-1933-0-86463300-1360955478_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Convinto io che Lunedì che installavo tutto , la domenica sera mi becco l'influenza con annessa bronchite. :nurse:

 

Sono passati otto giorni è la situazione è in stallo, con gli altum in roulotte e la vasca in salone vuota :ba: :cry:

post-1933-0-07292900-1360955691_thumb.jpg

post-1933-0-19354400-1360955693_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

posso chiederti come torbi l'acqua?

usi torba per uso acquariofilo o torba di sfagno da giardinaggio?

ho letto che la torba è in un filtro, lo fai girare sempre oppure solo i 2-3 giorni prima del cambio? La torba la cambi ogni volto o solo quando non svolge più il suo compito?

scusa per le tante domande ma sono molto curioso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torbare direttamente in acquario non è consigliabile,m a neanche sbagliato.

Io preferisco torbare l'acqua da cambiare stabulando, fino adesso ho utilizzato come torba quella della sera.

Direttamente in vasca solo torba per uso acquariofilo, per stabulare la bionda di sfagno è consigliabile.

Ma inzio settimana ho sciolto un cucchiao di torba bionda di sfagno senza additivi in un litro di acqua osmotica, solo che non ho avuto ancora la possibilità di misurare l'acqua (nitrati, nitriti, ammoniaca, conduciibiltà, ecc.)

le caratterisitche di un a buona torba di sfagno sono queste:
Carbonio 52-55%
Sost. organica 90%
PH 3,5-4

la trovi nei garden che vendono piante carnivore (acidofile)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io la torba del garden l'ho già presa e l'ho anche testata...non mi da problemi di fosfati o altro...

volevo capire bene come la usi per stabulare...

colleghi il filtro (dedicato solo alla stabulazione) per 3 giorni e poi lo stacchi oppure lo lasci sempre girare in una vasca e man mano togli l'acqua che ti serve?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Please sign in to comment

You will be able to leave a comment after signing in



Sign In Now
Sign in to follow this  

×

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.