..::Discusclub.net 2.0::..

0
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.5/5 (1 vote cast)

Il Secondo Campionato Nordico del Discus (Malmö, Svezia, 4-6 Novembre 2011)

Francesco Denitto 1 dicembre 2011


1st wild_th(Testi e foto di Francesco Denitto)


Introduzione

Ricevetti il mio primo invito in qualità di giudice al campionato nordico del discus (Nordic Discus Championship) nel settembre 2008. Bosse Quidding, il principale organizzazione dell’evento mi chiese infatti di far parte della giuria del Primo Campionato del Discus che si doveva svolgere a Stoccolma nell’Aprile del 2009. Motivi personali mi indussero a rinunciare all’invito ma Bosse, già in tale occasione, mi disse che non avrei potuto più “trovar scuse” per la seconda edizione che si sarebbe dovuta svolgere nel 2011.

Glielo promisi! In occasione dell’ultimo (in tutti i sensi, n.d.a.) campionato di Duisburg svoltosi nell’ottobre 2010, Bosse mi rammentò la promessa fattagli per cui, quest’anno, mi sono ritrovato a far parte della nutrita giuria internazionale chiamata a valutare i Discus iscritti al secondo appuntamento del “Nordic Discus Championship”. Il campionato scandinavo si è svolto quest’anno nella cittadina di Malmö, nella Svezia meridionale, dal 4 al 6 Novembre.Location dell’evento è stata la Children House un edificio circolare situato nel Folkets Park ed utilizzata per organizzare eventi di ogni genere. Il Campionato era stato programmato in contemporanea con la seconda mostra di acquari voluta dal locale Club Acquariofilo (Malmö Akvareförening) fondato nel 1926 e che quest’anno festeggiava dunque la veneranda età di 85 anni. I due eventi acquariofili hanno attratto oltre 2000 visitatori paganti in tre giorni e gli organizzatori di entrambe le associazioni si sono detti molto soddisfatti del risultato ottenuto.

Iniziamo dunque col raccontare il Campionato del Discus scandinavo, motivo per cui alle 12:10 del 3 Novembre, mettevo piede nello splendido aeroporto danese di Copenaghen.

Il Nordic Discus Championship 2011

 

Agli arrivi mi aspettavano l’amico calabro-padano Antonello Greco e Cüneyt Birol (Ankara, Turchia), anche loro invitati a far parte della giuria ed arrivati prima di me dalle rispettive residenze, al medesimo scalo. Grazie agli efficienti trasporti pubblici su rotaia che caratterizzano tutta la Scandinavia, ci ritrovammo in poco più di mezz’ora al di là della lingua di mare che separa la Danimarca dalla Svezia, giungendo in perfetto orario alla stazione ferroviaria di Malmö. L’accoglienza fu davvero particolare. Bosse e Kaj Persson, i due “motori” della macchina organizzativa, ci stavano aspettando.

VOLVO

(Antonello Greco, io (Francesco Denitto), Cuneyt Birol e gli organizzatori)

Dopo i convenevoli, ci fecero accomodare sul veicolo che ci avrebbe condotto in hotel. Le foto a corredo sono certamente più esplicative del testo. In breve, si trattava di un mezzo militare del 1969, rigorosamente VOLVO, utilizzato dall’esercito svedese con funzione di stazione radio mobile durante le operazioni militari. Oltre alle dotazioni del caso (antenne, ricetrasmittenti, asce, ecc.) tutte originali e funzionanti, l’originale mezzo era munito di cuffie per attenuare il rumore generato dal motore di questo trattore bellico.

VOLVO2

Volvo ….Armato, 1969

Jury

L’appuntamento con gli altri giudici era nel pomeriggio presso la sede del concorso dove avremmo dovuto procedere alla valutazione dei 93 pesci iscritti al concorso. La giuria (in foto in piedi, da sinistra a destra), oltre il sottoscritto, era così composta: Tony Voughan (Irlanda), Antonello Greco (Italia), Cüneyt Byrol dalla Turchia, Heiko Bleher (Italia), Jeffrey Tan dalla Malaysia e Volker Stendker (Germania).

Lunch

Dopo un lunch/briefing in compagnia di Kaj (in foto, in fondo a capotavola), ebbe inizio l’ingrato compito di decidere i vinti ed i vincitori del campionato nordico.

Le nazionalità dei partecipanti erano diversificate, a testimonianza del fatto che, nonostante si potesse definire come un concorso di medie dimensioni (in termini di discus iscritti), poteva a tutti gli effetti avvalersi della definizione di Campionato Internazionale. In dettaglio, i Discus provenivano da Svezia, Danimarca, Inghilterra, Germania, Olanda, Polonia, Grecia, Malesia e Brasile.

Judging time

Le categorie in concorso erano sette: Solid Colour, Striped, Patterned, Spotted, Open, Wild Caught ed una speciale classe aperta solo per Discus nati ed allevati in Scandinavia.

Categoria Allevatori Scandinavi

1st Scandinavian_Hobbyist_Class

1st Scandinavian Hobbyist

2nd Scandinavian_Hobbyist_Class

2nd Scandinavian Hobbyist


3rd Scandinavian_Hobbyist_Class

3rd Scandinavian Hobbyist

I pesci sono stati giudicati adottando un metodo a punteggi utilizzato anche in altri campionati internazionali e, dopo circa 4 ore di scrutinio, le schede compilate da ciascun giudice vennero messe nelle mani degli organizzatori che nel corso della tarda serata avrebbero dovuto elaborare i dati e stilare la classifica finale in ciascuna categoria. Il giorno seguente, i giudici sono poi stati chiamati a scegliere il Grand Champion tra i 7 primi classificati di ciascuna categoria.

Alla fine, a maggioranza (non assoluta), Campione della manifestazione è stato decretato un bel turchese iscritto nella categoria “Patterned” da Jason Wu (Olanda) e Tony Tan (Malesia).

Anche i visitatori ed internauti del sito dell’associazione hanno votato il loro Best of Show. In questo caso, il più amato dal pubblico è stato un grosso Pigeon Blood di nome “Roffe” ed iscritto nella categoria Patterned dalla proprietaria svedese Ninnie Alders.

PeopleChoise Roffe

Scelto dagli internauti, The Best of Show Roffe

Rimando alla tabella sottostante i nomi e la nazionalità di tutti gli altri vincitori.

CLASS

TOTAL SCORE

OWNER’S NAME AND COUNTRY

1st SOLID COLOUR

601,80


Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

2nd SOLID COLOUR

546,80

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

3rd SOLID COLOUR

538,20

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

 

1st STRIPED

541,60

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

2nd STRIPED

529,60

Mark Evenden (England)

3rd STRIPED

527,20

Boris Rojas (Denmark)

 

1st PATTERNED

637,60

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

2nd PATTERNED

536,80

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

3rd PATTERNED

527,00

 Michael Pikis (Greece)/ Jason Wu (The Netherland)

 

1st SPOTTED

571,20

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

2nd SPOTTED

568,80

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

3rd SPOTTED

517,20

Jason Wu (The Netherland)/ Tony Tan (Malaysia)

 

1st  OPEN

600,20

Kaj Persson (Sweden)

2nd OPEN

569,40

Michael Pikis (Greece)/ Jason Wu (The Netherland)

3rd OPEN

557,80

Boris Rojas (Denmark)

 

1st WILD CAUGHT

640,20

Hudson Crizanto (Brazil)

2nd WILD CAUGHT

624,00

Hudson Crizanto (Brazil)

3rd WILD CAUGHT

559,60

Roman Hadziewicz (Poland)

 

1st SCANDINAVIAN HOBBYIST CLASS

531,20

Josef Dubovan (Sweden)

2nd SCANDINAVIAN HOBBYIST CLASS

494,60

Micke Ahlin (Sweden)

3rd SCANDINAVIAN HOBBYIST CLASS

483,40

Tommy Holmber (Sweden)

1st Solid

1st Solid Color

 

2nd Solid

2nd Solid Color

3rd Solid

3rd Solid Color

1st Patterned_e_Grand_Champion

1st Patterned and Grand Champion

2nd Patterned

2nd patterned

3rd Patterned

3rd Patterned

La qualità dei Discus poteva essere definita “nella media”. Bei esemplari accanto a pesci chiaramente non giudicabili a priori, per evidenti difetti macroscopici; alcuni discus erano decisamente troppo “allungati” (degni di un concorso di orate o saraghi pizzuti) ed uno addirittura cieco. Stranamente ho notato i maggiori difetti nella classe Spotted. Non saprei però spiegarmi tale coincidenza.

1st Striped

1st Striped

2nd Striped

2nd Striped

 

3rd Striped

3rd Striped

Al contrario, i discus che più mi hanno colpito per bellezza ed armonia appartenevano alla classe dei selvatici. Il primo classificato, un bellissimo Royal Blue – o meglio Royal Red come preferisce definirlo il proprietario Hudson Crizanto – (e che poi avrei votato, solo io, quale candidato a diventare Grand Champion) ha poi effettivamente totalizzato il miglior punteggio di tutto il concorso, segno evidente che un po’ tutti i giudici ne erano stati colpiti. Forse la foto non rende giustizia all’esemplare in questione, ma vi assicuro che era davvero molto bello e soprattutto vitale, cosa strana quest’ultima per i selvatici iscritti ai concorsi.

1st Wild

1st Wild Caught

2nd Wild

2nd Wild Caught

3rd Wild

3rd Wild Caught

Partecipavano inoltre bei esemplari iscritti anche nelle categorie Open (il vincitore di categoria era un ibrido di chiara origine Heckel cross dalla forma e dal portamento eccellenti), Solid Colour (praticamente ad eccezione di uno, erano tutti Blue Diamond) e Patterned (il Grand Champion era davvero un bel tipo). Rimando alla carrellata fotografica per le vostre valutazioni e preferenze.

1st Open

1st Open

2nd Open

2nd Open

 

3rd Open

3rd Open

Unica nota stonata di tutto il concorso sono state infine le vasche. Lo sponsor aveva fornito acquari con vetro frontale curvo e neon (uno dei due) a luce attinica. Il risultato di tal scelta è stato che i giudici hanno dovuto faticare non poco per valutare correttamente i pesci i quali,sovente apparivano deformati per effetto ottico da attribuirsi alla curvatura del cristallo, e dai colori poco naturali a causa dell’intensa luce blu derivante dal neon attinico in dotazione.

hall

La Hall

1st Spotted

1st Spotted

2nd Spotted

2nd Spotted

3rd Spotted

3rd Spotted

Da segnalare infine un interessante ciclo di conferenze voluto fermamente dagli organizzatori che, in due giorni, hanno offerto ai circa 80 partecipanti paganti (ogni singola conferenza aveva un costo di partecipazione di circa 5 Euro) un ricco ed interessante programma. I relatori, tra cui il sottoscritto, Heiko Bleher, Hudson Crizanto, Jeffrey Tan e Volker Stendker, hanno affrontato argomenti a 360 gradi come l’ del Discus in acquario, il suo corretto , i criteri per selezionare Discus da concorso, la pesca nei loro naturali, e le esplorazioni alla ricerca di pesci d’acquario in alcune regioni impervie dell’Amazzonia.

Lecture Crizanto_Bleher

La sera prima della giornata conclusiva, organizzatori, giudici, soci del Club e partecipanti si sono infine ritrovati a festeggiare la riuscita dell’evento in un caratteristico ristorante della città dove tra vino, birra e pietanze etniche e non solo, ci si è dati appuntamento al prossimo campionato in giro per il mondo e, fra un paio d’anni, al terzo Nordic Discus Championship.

Jason Wu

Jason Wu

Dinner

Trophies

Francesco Denitto

 

1st_Open


DiscusClub.net2.0 © Tutti i diritti riservati – Vietata la riproduzione anche parziale di testi e foto senza il consenso specifico dell’amministratore.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 2.5/5 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

Il Secondo Campionato Nordico del Discus (Malmö, Svezia, 4-6 Novembre 2011), 2.5 out of 5 based on 1 rating

Leave a Comment

Login to your account

Can't remember your Password ?

Register for this site!